Laurea in Economia, mercati e istituzioni

Scheda del corso

Tipo di laurea Laurea
Anno Accademico 2013/2014
Ordinamento D.M. 270
Codice 8038
Classe di corso L-33 - SCIENZE ECONOMICHE
Anni Attivi I, II e III anno
Modalità didattica Convenzionale
Tipo di accesso Numero programmato
Sede didattica Bologna
Coordinatore del corso Anna Stagni
Docenti Elenco dei docenti
Lingua Italiano

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo


Il corso di laurea in Economia, mercati e istituzioni ha come scopo la formazione di laureati che dispongano di tutta la gamma degli strumenti necessari per svolgere ruoli attivi nei processi decisionali di carattere economico o che abbiano ripercussioni di natura economica. L'obiettivo formativo specifico del corso di studi è di fornire gli strumenti necessari a interpretare i fenomeni economici attraverso la conoscenza delle teorie, delle tecniche di analisi quantitativa e dei riferimenti istituzionali più aggiornati. A questo fine il corso offrirà agli studenti una formazione ad ampio spettro che coprirà, accanto a un nucleo consistente di discipline economiche, gli aspetti metodologici essenziali di discipline giuridiche, storiche e politico-sociali. Nell'ambito delle discipline economiche, che avranno il peso preponderante, il corso fornirà gli strumenti teorici e analitici per capire il funzionamento dei mercati, delle imprese e delle istituzioni finanziarie, così come il ruolo della politica economica e la sua influenza sulle scelte degli operatori e sul sistema economico. Uno spazio apprezzabile sarà dedicato all'apprendimento degli strumenti metodologici necessari per l'analisi quantitativa dei fenomeni economici, ponendo l'accento non solo sul tema della misura, ma anche sulle tecniche di previsione economica da utilizzare come supporto alle decisioni delle imprese e degli operatori finanziari.

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
Il laureato

- conosce il complesso di metodi e strumenti, sia specifici che interdisciplinari, per l'analisi e la comprensione del funzionamento dei fenomeni economici: possiede le conoscenze di base nel campo della micro e della macroeconomia; gli strumenti matematici finalizzati alla comprensione dei modelli economici e nozioni essenziali in campo giuspubblicistico e giusprivatistico, storico-economico e politico-sociale;

- conosce i fondamentali strumenti metodologici, statistici e econometrici, necessari per l'analisi quantitativa dei fenomeni economici;

- conosce gli strumenti teorici e metodologici funzionali alla comprensione dei modelli di comportamento di un'economia monetaria, all'analisi del ruolo economico della Pubblica Amministrazione, all'analisi del comportamento delle imprese nelle diverse forme di mercato e all'analisi degli aspetti internazionali del funzionamento del sistema economico.

Le conoscenze e le capacità di comprensione sopraelencate sono conseguite tramite lezioni frontali, attività di laboratorio, esercitazioni, studio individuale. Il raggiungimento di tali abilità avviene, al pari di tutte le altre abilità, formulando opportunamente il contenuto e le modalità di svolgimento degli esami (scritti e orali) e nell'ambito della preparazione della prova finale.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
Il laureato

- è in grado di usare lo strumento dell'astrazione per mettere a fuoco gli aspetti essenziali di un problema economico;

- è in grado di applicare le tecniche di base per lo studio quantitativo dei fenomeni collettivi;

- è in grado di utilizzare tecniche di previsione economica per le decisioni delle imprese e degli operatori finanziari.

Il raggiungimento delle capacità sopraelencate avviene prevedendo all'interno degli insegnamenti lo svolgimento di esercitazioni di laboratorio o informatiche, l'applicazione degli strumenti di analisi empirica ai fenomeni economici e sociali, il ricorso a software specializzati, la ricerca bibliografica e lo studio di casi. Il raggiungimento di tali abilità avviene, al pari di tutte le altre abilità, formulando opportunamente il contenuto e le modalità di svolgimento degli esami (scritti e orali) e nell'ambito della preparazione della prova finale.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
Il laureato

- è in grado di reperire dati e informazioni per elaborare istruttorie nell'ambito di processi decisionali di natura economica,

- è in grado di sviluppare specifiche forme di ragionamento e di analisi attraverso l'utilizzo della modellistica logico/matematico quantitativa.

L'autonomia di giudizio viene sviluppata attraverso uno studio critico di testi, e documenti e nella preparazione della prova finale. Il raggiungimento di tali abilità avviene, al pari di tutte le altre abilità, formulando opportunamente il contenuto e le modalità di svolgimento degli esami (scritti e orali) e nell'ambito della preparazione della prova finale.

ABILITÀ COMUNICATIVE:
Il laureato

- possiede una conoscenza della lingua inglese, sia parlata sia scritta, adeguata al proprio ambito di competenze,

- è in grado di redigere relazioni scritte e rapporti di lavoro sulle analisi effettuate.

Le abilità comunicative scritte ed orali sono sviluppate nell'ambito degli esami, della prova finale e della discussione della medesima.La lingua inglese e un'eventuale seconda lingua a scelta dello studente vengono apprese e verificate tramite specifici insegnamenti, e le relative prove di verifica. Il raggiungimento di tali abilità avviene, al par di tutte le altre abilità, formulando opportunamente il contenuto e le modalità di svolgimento degli esami (scritti e orali) e nell'ambito della preparazione della prova finale.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO:
Il laureato:

- sa individuare autonomamente gli strumenti per aggiornare e approfondire le proprie competenze;

- ha imparato a costruire argomenti rigorosi attraverso strumenti formali per sviluppare il ragionamento economico.

Le capacità di apprendimento sono conseguite nel percorso di studio nel suo complesso. Esse consentono agli studenti dotati di intraprendere studi di livello superiore (laurea magistrale, master di primo livello). Il raggiungimento di tali abilità avviene, al pari di tutte le altre abilità, formulando opportunamente il contenuto e le modalità di svolgimento degli esami (scritti e orali) e nell'ambito della preparazione della prova finale.

Accesso a ulteriori studi

Dà accesso agli studi di secondo ciclo - laurea magistrale e master universitario di primo livello.

Sbocchi occupazionali


Il laureato può ricoprire i seguenti ruoli professionali e svolgerne le relative funzioni negli ambiti occupazionali indicati

OPERATORE CON COMPETENZE ECONOMICHE E FINANZIARIE

Principali funzioni:

Collabora a progetti e attività che richiedono:

- analisi dei mercati

- analisi dei dati finanziari

- programmazione delle risorse

- analisi della qualità

Principali sbocchi occupazionali:

- imprese

- società di consulenza e di servizi

- organizzazioni di categoria

- istituti finanziari e creditizi

- enti pubblici