Laurea Magistrale in Economics and market policy

Scheda del corso

Tipo di laurea Laurea Magistrale
Anno Accademico 2013/2014
Ordinamento D.M. 270
Codice 8212
Classe di corso LM-56 - SCIENZE DELL'ECONOMIA
Anni Attivi

I e II anno del piano didattico.

Modalità di erogazione della didattica Convenzionale
Tipo di accesso Corso con prova di verifica selettiva con bando
Sede didattica Rimini
Tipologia di corso Titolo multiplo
Atenei Convenzionati VILNIAUS UNIVERSITETAS , HIGHER SCHOOL OF ECONOMICS
Tipologia Corso interamente internazionale
Coordinatore del corso Rainer Andergassen
Docenti Elenco dei docenti
Lingua Inglese

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo


Il corso di laurea magistrale in Economia e politica dei mercati intende formare figure di economisti applicati di elevato profilo, caratterizzati da un'alta qualificazione professionale e in grado di ricoprire posizioni di responsabilità in enti di ricerca e organizzazioni locali, nazionali e internazionali. Il percorso degli studi consente l'acquisizione di una forte preparazione nel campo dell'economia applicata e delle tecniche quantitative, con particolare riferimenti all'analisi dei mercati reali e finanziari e dei sistemi economici. Tali conoscenze, innestandosi su un solido corpus di conoscenze economiche, caratterizzano il laureato in Economia e Politica dei Mercati per la sua capacità di valutare criticamente le implicazioni qualitative e quantitative delle manovre di politica economica e per la possibilità di sviluppare autonomamente ricerche, previsioni e piani sull'evoluzione dei mercati e dei sistemi macroeconomici. Il corso di laurea propone inoltre una serie di insegnamenti di approfondimento riguardanti le politiche macroeconomiche, la finanza per l'impresa, nonché insegnamenti volti a integrare tali conoscenze con l'assetto istituzionale dei mercati e le strategie competitive delle imprese.

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:
Il laureato magistrale in Economia e Politica dei Mercati possiede una conoscenza degli aspetti teorici rilevanti delle moderne tematiche nell'ambito della micro e macroeconomia, della politica economica e dell'econometria, nonché una puntuale e approfondita conoscenza delle principali tecniche di ricerca empirica in tali ambiti. Gli strumenti didattici che consentono di raggiungere tali conoscenze e capacità di comprensione sono le lezioni frontali, affiancate da seminari ed esercitazioni e gruppi di discussione, nonché, ovviamente, dallo studio individuale guidato ed autonomo. Il peso delle ore dedicate a queste attività e un rapporto adeguato tra lezioni frontali, laboratori e le altre attività prima ricordate consentono di raggiungere tali obiettivi. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso esami orali e scritti nonché, per alcune specifiche attività formative, la valutazione da parte del docente di relazioni scritte.

CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:
Il laureato magistrale in Economia e Politica dei Mercati:

- possiede un'adeguata preparazione specialistica in ambito economico ed è in grado di applicare:

a) un elevato livello di informazione riguardo l'assetto interno delle organizzazioni e l'assetto normativo-istituzionale di mercati complessi e in rapida trasformazione;

b) la capacità di analisi e di sintesi di tali informazioni;

c) la capacità di formulare strategie flessibili che consentano l'efficace perseguimento della mission dell'impresa o dell'ente (massimizzazione del profitto per le imprese private for profit, obiettivi di responsabilità, coesione e uguaglianza per enti e organizzazioni non profit);

- è in grado di utilizzare i risultati rilevanti di altre discipline, in primo luogo le tecniche matematico-statistiche e le conoscenze in ambito aziendale e giuridico;

- padroneggia alcune tecniche di analisi dei flussi informativi delle imprese e dei mercati, e di elaborazione delle stesse ai fini strategici e previsionali.

La capacità di applicare le conoscenze viene acquisita tramite opportuni strumenti didattici del corso di Laurea Magistrale, indirizzati a sviluppare capacità di applicazione a specifiche realtà concrete. In particolare, tali attività consistono in un adeguato numero assoluto (e in un appropriato e significativo rapporto con le attività di didattica frontale) di ore di laboratorio dedicate a esercitazioni e ore dedicate ad attività di sviluppo di progetti individuali e di gruppo. Le verifiche avvengono tramite esami scritti o orali, integrati in molti casi da relazioni, esercitazioni e valutazioni di attività di problem solving in cui lo studente dimostra la padronanza di strumenti, metodologie e autonomia critica.

AUTONOMIA DI GIUDIZIO:
Il laureato magistrale in Economia e Politica dei Mercati:

- è in grado di interfacciarsi, con competenza ed autonomia, con problematiche di natura aziendale e giuridica;

- è in grado di tenere conto degli aspetti legati alla legislazione antimonopolistica e di regolazione dei mercati e delle tematiche inerenti le strategie di mercato e finanziarie delle imprese;

- è in grado di applicare a casi e dati reali le tecniche sviluppate;

- ha un approccio critico verso le più recenti tematiche e gli strumenti disciplinari.

Nello sviluppo dell'autonomia di giudizio dello studente magistrale gli strumenti didattici privilegiati sono i progetti, individuali e di gruppo e lo svolgimento di un lavoro di tesi originale e in parte autonomo su un argomento di ricerca concordato con il docente relatore. Le attività seminariali e di laboratorio, gli elaborati personali e le presentazioni orali consentono allo studente di sviluppare le proprie capacità critiche e di giudizio. La verifica dell'acquisizione dell'autonomia di giudizio avviene tramite la valutazione degli insegnamenti del piano di studio individuale dello studente e la valutazione del grado di autonomia e capacità di lavorare, anche in gruppo, nell'ambito di specifiche attività formative che lo richiedano. Inoltre importanti occasioni di verifica sono sia la valutazione della relazione sull'attività di tirocinio che lo studente è tenuto a presentare, sia la prova finale e la connessa valutazione dell'attività indirizzata alla sua preparazione.

ABILITÀ COMUNICATIVE:
Il laureato magistrale in Economia e Politica dei Mercati:

- è in grado di comunicare in forma verbale i risultati di ricerche e lo stato della letteratura in ambito economico, sotto forma di comunicazioni a convegni scientifici, workshop e riunioni di lavoro, presentazione di report di analisi in ambito aziendale al top management dell'impresa.

- è in grado di comunicare in forma scritta risultati di ricerca e di redigere report aziendali.

Lo sviluppo di adeguate abilità comunicative avviene tramite diverse attività formative e viene riscontrata e verificata negli elaborati scritti, nelle attività di laboratorio, nelle esposizioni orali, nelle attività di coordinamento o partecipazione a gruppi di lavoro, negli interventi seminariali su argomenti avanzati, nella verifica della comprensione dei testi e interventi e seminari in lingua inglese. A tali attività si aggiungono quelle di coordinamento, partecipazione e discussione all'interno di gruppi di studio.

CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO:
Il laureato magistrale in Economia e Politica dei Mercati:

- è in grado di apprendere i principali risultati teorici ed empirici della moderna economia e politica economica.

- ha la capacità di sviluppare, sotto supervisione, un progetto di ricerca in campo applicato.

La capacità di apprendimento dello studente magistrale viene sviluppata e verificata attraverso le diverse modalità di erogazione delle attività formative – lo studio individuale (monitorato tramite verifiche periodiche), il supporto all'organizzazione del tempo di studio, in particolare per i tempi dedicati ai laboratori, le attività di ricerca bibliografica e di aggiornamento, le attività di interazione in ambito seminariale, la correzione di elaborati e la eventuale riscrittura. L'organizzazione degli studi prevede adeguato spazio per le attività autonome all'interno del Corso di laurea magistrale – quali progetti individuali e di gruppo. Completa la preparazione lo svolgimento della tesi, svolta sotto la guida dei docenti che assumono la figura di relatore e controrelatore. La prova finale incentiva l'autonomia nella ricerca oltre la collaborazione con i docenti relatori ed è un ulteriore momento di valutazione delle capacità di apprendimento.

Insegnamenti

Consulta gli insegnamenti all'interno del piano didattico Piano didattico: tutti gli insegnamenti del corso

Attività extra curriculari

La Vicepresidenza e i suoi docenti promuovono durante l'anno seminari, workshop e conferenze di approfondimento relative alle materie proprie degli insegnamenti dei Corsi di Studio. La Vicepresidenza collabora inoltre con enti di formazione nella progettazione e realizzazione di percorsi IFTS. Ogni anno viene organizzato un evento di particolare significato: "Rimini Lecture in economic and finance" con relatori di chiara fama internazionale. La Vicepresidenza da alcuni anni propone Summer School su temi rilevanti per i profili curriculari.

Il piano di studi prevede l'acquisizione di crediti per la partecipazione a seminari e workshop.

Workshops and Seminars

Mobilità internazionale

Tutti gli studenti iscritti ai corsi di laurea hanno la possibilità di svolgere parte della propria carriera accademica presso Università estere all'interno della UE o in paesi Extraeuropei. Sin dal primo anno di iscrizione è possibile presentare la propria candidatura ai bandi previsti, verificando con attenzione i requisiti di partecipazione alle numerose opportunità offerte dall'Ateneo per periodi di studio all'estero. La Vicepresidenza conta 52 Università partners in Europa e 131 borse erasmus attive.
Tra le opportunità di studio all'estero ti segnaliamo:

  • Programma LLP/Erasmus;
  • Programma Overseas;
  • Programma MAE/CRUI.

La Vicepresidenza - Rimini organizza:

  • Borse di studio per tesi all'estero;
  • Tirocinio all'estero;
  • Insegnamenti in lingua inglese.

Within EPM there are specific partnerships and international collaborations

Ufficio relazioni internazionali

Prova finale


La prova finale consiste nella preparazione di una dissertazione scritta, sviluppata dal candidato sotto la supervisione di un docente del Corso, e della sua successiva discussione pubblica. La dissertazione dovrà dimostrare capacità di critica e contenere elementi di originalità.

Accesso a ulteriori studi

Il Corso di Laurea dà accesso agli studi di terzo ciclo (Dottorato di Ricerca e Scuola di Specializzazione) e ai Master universitari di secondo livello.

Sbocchi occupazionali


Il laureato magistrale può svolgere i seguenti ruoli professionali e relative funzioni negli ambiti occupazionali indicati.

1) Ricercatore di mercato

Funzioni

Il Ricercatore di mercato:

- Effettua ricerche di mercato e valutazioni di scenari per l'impresa. Esegue studi statistici sull'andamento del mercato in relazione al prodotto, si occupa del monitoraggio delmercato e della diffusione del prodotto stesso.

- Determina il costo del prodotto e si occupa di analisi per laricerca delle aree di miglioramento.

- Si occupa di analisi dati di mercato e di analisi della concorrenza, di report statistici e di elaborazione dati

Sbocchi occupazionali:

- Uffici di ricerca pubblici e privati

- Uffici di pianificazione di enti pubblici e di aziende private

- Uffici ed enti pubblici territoriali e di programmazione

- Direzioni divisionali di aziende private

2) Economista di impresa (econometrico)

Funzioni

L'Economista di impresa (econometrico):

- Effettua valutazioni di natura quantitativa sugli andamenti delle imprese e dei mercati.

- Effettua previsioni numeriche su grandezze micro e macroeconomiche.

- Elabora e valuta scenari alternativi nelle traiettorie evolutive di imprese e settori indotti da modificazioni concorrenziali dei mercati e degli assetti normativi e istituzionali.

- In qualità di econometrico svolge ricerche, perfeziona o sviluppa concetti economici, teorie e metodi operativi per descrivere il comportamento di mercati locali, nazionali ed internazionali riguardo ai beni, ai servizi ed alla forza lavoro.

- Fornisce consulenze e applica le informazioni per preparare le politiche economiche adeguate agli obiettivi di imprese ed enti e formulare soluzioni ai problemi economici attuali o previsti.

Sbocchi occupazionali:

- Aziende private

- Uffici di pianificazione di enti pubblici e di aziende private

3) Esperto programmi e piani economici di sviluppo regionale

Funzioni

L'Esperto programmi e piani economici di sviluppo regionale:

- Programma progetti di sviluppo territoriale ed elabora piani economici a partire dalla analisi e conoscenza dei contesti economici e dei loro principali indicatori.

Sbocchi occupazionali:

- Enti pubblici territoriali

- Centri studi e ricerca pubblici e privati

- Uffici ed enti pubblici territoriali e di programmazione

4) Esperto scenari economici

Funzioni

L'Esperto scenari economici:

- Delinea l'evoluzione di mercati, prodotti e sistemi economici locali e nazionali, per un processo di espansione e potenziamento su nuovi mercati dell'impresa (dai nuovi mercati locali a quelli esteri).

- Svolge compiti ed attività diversificati con particolare riferimento ai nuovi mercati.

- Realizza analisi e studi degli scenari internazionali utili alle aziende per l'elaborazione di opportune strategie di marketing e di export-management.

- Effettua ricerche ed elaborazioni di dati che riguardano l'orientamento dell'economia internazionale all'interno di un generale processo di globalizzazione dei mercati.

- Elabora informazioni concernenti l'andamento e la specificità dei mercati esteri.

- Fornisce gli elementi conoscitivi indispensabili alla pianificazione delle direttive strategiche di sviluppo internazionale dell'impresa.

- In qualità di ricercatore di centro studi esegue studi economico-quantitativi sull'andamento dei mercati.

- Si occupa del monitoraggio delmercato e delle previsioni su mercati e prodotti.

- Se inserito in un centro studi aziendale si occupa di analisi dati di mercato e di analisi della concorrenza, di report statistici e di elaborazione dati.

- Applica correntemente le appropriate conoscenze teoriche e di ricerca empirica acquisite.

Sbocchi occupazionali:

- Direzione strategica di Aziende private (industria, teriziario, banche)

- Enti pubblici

- Centri studi e ricerca pubblici e privati

Parere delle parti sociali


Il Comitato di Indirizzo (CI) della Facoltà riunitosi l'8.10.2007 e in successive comunicazioni ha esaminato (a) la progettazione dei Corsi di Studio (profili professionali e competenze); (b) Mission e prospettive dei Corsi con contenuti turistici, approvando la struttura dell'offerta formativa poi sancita dal Consiglio di Facoltà. La riunione dell'8.10 segue un'altra (5.7.2007) circa la presentazione di alcuni dati sui Corsi esistenti e alla progettazione dei nuovi Corsi. In tale occasione il CI ha analizzato il questionario già inviato alle parti interessate, circa le figure e i profili professionali; si sono raccolte indicazioni su: figure idonee ai processi di management e servizio alle imprese, competenze su temi ambientali e figure che favoriscano lo sviluppo del turismo a Rimini e la sua modernizzazione, l'importanza di Corsi di Studio attinenti a tale tema. Il CI della Facoltà è attualmente composto da: Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura di Rimini; Confindustria di Rimini; Legacoop Rimini; Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa di Rimini; SCM Group Spa; Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili di Rimini; Fondazione Cassa di Risparmio di Rimini; Associazione Italiana Albergatori - Rimini; Confartigianato di Rimini; Confcommercio di Rimini; Agenzia Regionale Prevenzione e Ambiente, Rimini; Comune di Rimini; Uni.Rimini Spa; Provincia di Rimini.

Ulteriori informazioni

A partire dalle matricole dell'A.A. 2007/2008, la Vicepresidenza ha inserito la figura del docente di riferimento (mentore) ovvero docenti del corso di laurea che vengono assegnati individualmente agli studenti.
Gli studenti potranno rivolgersi al proprio mentore durante tutta la loro carriera universitaria per un confronto sul Corso di Laurea frequentato, sulle materie a scelta dello studente, sul metodo di studio, sulla progettazione del proprio percorso di studio e formazione all'università, sul tirocinio, sulla relazione finale, sulle scelte post-laurea.
Il mentore non sostituisce la funzione svolta dai tutor didattici e dai docenti nella loro attività didattica e di ricevimento agli studenti.

La Vicepresidenza organizza iniziative di alta formazione relative alla professione di Dottore Commercialista e a tematiche relative al controllo di gestione, al turismo e all'ambiente. Inoltre gestisce e organizza: banca dati laureati e presentazioni aziendali.

Contatti e recapiti utili

Servizio Didattico

Tutor del Corso di Laurea

Segreteria amministrativa

La Vicepresidenza ha individuato alcuni docenti di riferimento che forniscono informazioni a studenti interessati a passaggi e trasferimenti. Per ulteriori dettagli contattare il Servizio Orientamento Didattico.