Laurea Magistrale in Economics

Scheda del corso

Tipo di laurea Laurea Magistrale
Anno Accademico 2016/2017
Ordinamento D.M. 270
Codice 8408
Classe di corso LM-56 - SCIENZE DELL'ECONOMIA
Anni Attivi 1° e 2° anno
Modalità di erogazione della didattica Convenzionale
Tipo di accesso Corso a libero accesso con verifica dell'adeguatezza della personale preparazione
Sede didattica Bologna
Tipologia Corso interamente internazionale
Coordinatore del corso Carlotta Berti Ceroni
Docenti Elenco dei docenti
Lingua Inglese

Requisiti di accesso e verifica delle conoscenze/preparazione

1. Per frequentare proficuamente il corso di Laurea Magistrale in Economics è necessario avere acquisito adeguate competenze di base nell'ambito della teoria economica e delle tecniche di analisi quantitativa.

2. Per l'accesso al corso di laurea magistrale sono altresì richiesti i seguenti requisiti curriculari:

- avere conseguito la Laurea in una delle seguenti classi o possedere altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo:

ex D.M. 270/04: L-33 Scienze economiche L-18 Scienze dell'economia e della gestione aziendale L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali L-41 Statistica L-9 Ingegneria industriale L-30 Scienze e tecnologia fisiche L-31 Scienze e tecnologia informatiche L-35 Scienze matematiche

ex. D.M. 509/99: classe 28 (Scienze economiche) classe17 (Scienze dell'economia e della gestione aziendale) classe 15 (Scienze politiche e delle relazioni internazionali) classe 37 (Scienze statistiche) classe 10 (Ingegneria industriale) classe 25 (Scienze e tecnologie fisiche) classe 26 (Scienze e tecnologie informatiche) classe 32 (Scienze matematiche)

Previgente ordinamento quadriennale: Laurea in Economia politica, Economia e commercio, Economia aziendale ed equipollenti.

3. In mancanza del possesso del titolo di laurea richiesto l'ammissione al Corso di Laurea Magistrale è subordinata ad una valutazione preliminare di una Commissione che verifica il possesso delle conoscenze e competenze richieste, tramite analisi del curriculum.

Qualora la Commissione ritenga sufficiente il livello delle conoscenze e competenze del laureato, esprime un giudizio di idoneità, che consente l'ammissione alla prova di verifica dell'adeguatezza della personale preparazione.

4. Per l'accesso al corso di studio è previsto l'accertamento delle conoscenze e competenze nella lingua inglese di livello B2, tramite il Centro linguistico di Ateneo.

Possono essere esonerati gli studenti in possesso di corrispondente certificazione linguistica.

5. L'ammissione al Corso di Laurea Magistrale è subordinata per tutti i candidati, oltre che al possesso dei requisiti curriculari predeterminati, al superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione da parte di una Commissione nominata dal Consiglio di Laurea Magistrale (che può essere la medesima di cui al comma 3). La valutazione dell'adeguatezza della personale preparazione si svolgerà tramite esame dei curricula secondo i criteri e le procedure indicati nella procedura di ammissione.

6. Il Corso di Laurea Magistrale potrà prevedere per gli studenti internazionali un'apposita sessione e la nomina di una Commissione per la verifica dell'adeguatezza della personale preparazione, compatibilmente con le tempistiche previste dal bando per l'assegnazione delle borse di studio (la cui scadenza è prevista indicativamente nel mese di maggio).

Gli studenti internazionali, che abbiano ottenuto una valutazione positiva nella verifica di cui al punto precedente, sono esonerati dalle successive prove di verifica dell'adeguatezza della personale preparazione prevista per la generalità degli studenti

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo

La Laurea Magistrale in Economics intende formare economisti forniti di una solida preparazione secondo i più elevati standard europei ed internazionali principalmente attraverso il completamento della preparazione acquisita nelle lauree di cui all’art 1 del Regolamento del Corso di studio- parte normativa.
Il programma intende assegnare rilievo ad una formazione che privilegi il metodo della ricerca in campo economico e conduca ad un'elevata padronanza degli strumenti quantitativi.

Tale obiettivo formativo è perseguito attraverso un insieme coordinato di approcci quali:
(i) l'approfondimento del nucleo centrale di teoria micro e macroeconomica e delle tecniche di analisi quantitativa;
(ii) lo sviluppo di competenze in campi di indagine specifici che permettano l’applicazione degli strumenti acquisiti;
(iii) l'utilizzo delle metodologie economiche e delle tecniche quantitative proprie dei diversi settori di applicazione per una rigorosa analisi e conseguente comprensione degli attuali problemi economico-sociali.

Il Corso di Laurea Magistrale è costituito attorno ad un nucleo di insegnamenti in ambito economico, matematico- statistico e giuridico-aziendale. A partire da queste nozioni fondamentali, lo studente ha poi la possibilità di approfondire tematiche specifiche legate all’economia del lavoro, economia industriale, economia internazionale, economia monetaria e finanziaria, economia pubblica, economia delle sviluppo e politica economica.

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: ECONOMICA
Il laureato magistrale:
- possiede conoscenze avanzate nel campo della teoria economica, sia di natura microeconomica che macroeconomica;
- conosce gli strumenti propri dell'econometria e dell'economia applicata.

AREA DI APPRENDIMENTO: MONETARIA E FINANZIARIA
Il laureato magistrale:
- possiede conoscenze sulla struttura e il funzionamento dei sistemi economico-finanziari;
- sa utilizzare gli strumenti statistici atti ad analizzare gli andamenti dei mercati monetari e finanziari.

AREA DI APPRENDIMENTO: QUANTITATIVA
Il laureato magistrale:
- possiede conoscenze approfondite in ambito matematico e statistico, adeguate agli standard internazionali;
- comprende le applicazioni degli strumenti quantitativi all'ambito micro e macroeconomico, ed è in grado di orientarsi nella letteratura di riferimento, sia teorica che applicata.


CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: ECONOMICA
Il laureato magistrale:
- sa applicare le teorie micro e macro economiche per analizzare i meccanismi che regolano i comportamenti economici di consumatori ed imprese pubbliche e private, il funzionamento dei mercati e l'andamento delle principali variabili macroeconomiche;
- è in grado di utilizzare gli strumenti econometrici per prevedere e valutare gli effetti delle politiche economiche sull'equilibrio dei mercati e sulla performance economica dei paesi.

AREA DI APPRENDIMENTO: MONETARIA E FINANZIARIA
Il laureato magistrale:
- è in grado di comprendere la complessità dei moderni sistemi economico-finanziari, le interconnessioni tra mercati finanziari ed economia reale, le cause dei boom e dei crolli nei mercati finanziari.

AREA DI APPRENDIMENTO: QUANTITATIVA
Il laureato magistrale:
- è in grado di utilizzare gli strumenti matematico-statistici e i più noti software statistico-econometrici per analizzare con rigore scientifico i fenomeni economici;
- sa formulare previsioni sugli andamenti delle variabili economico-finanziarie, nel breve e nel lungo periodo, tenendo in considerazione il contesto internazionale.


AUTONOMIA DI GIUDIZIO (MAKING JUDGEMENTS)

Il laureato magistrale:
- è capace di raccogliere ed interpretare dati di rilevanza economica, di analizzarli tramite specifici strumenti informatici e di utilizzarli per prendere delle decisioni.
Le attività di esercitazione, gli elaborati personali e in particolar modo l'attività di preparazione della prova finale offrono occasioni significative per sviluppare in modo autonomo le conoscenze conseguite e verificare le capacità decisionali e di giudizio.


ABILITÀ COMUNICATIVE (COMMUNICATION SKILLS)

Il laureato magistrale:
- è capace di comunicare in modo chiaro informazioni, idee, problemi e soluzioni ad interlocutori specialisti e non specialisti;
- sa esprimersi fluentemente utilizzando un linguaggio economico e termini tecnici in lingua inglese.

Le abilità comunicative scritte ed orali sono sviluppate e verificate in occasione di seminari, esercitazioni, attività formative che prevedono anche la preparazione di relazioni e documenti scritti e l'esposizione orale dei medesimi. L'acquisizione di queste abilità comunicative, nonché la loro verifica, è prevista inoltre nell'ambito della redazione della prova finale e della discussione della stessa davanti ad una commissione.


CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO (LEARNING SKILLS)

Il laureato magistrale:
- è in grado di utilizzare gli strumenti di analisi e di applicare i metodi di apprendimento sviluppati per approfondire e aggiornare in autonomia le proprie conoscenze;
- è in grado di individuare gli strumenti e i percorsi di formazione adeguati per lo sviluppo delle proprie conoscenze culturali e specialistiche e delle proprie competenze professionali.

Le capacità di apprendimento sono conseguite nel percorso di studio nel suo complesso, con riguardo in particolare allo studio individuale previsto, alla preparazione di progetti individuali e all'attività svolta per la preparazione della prova finale.
La capacità di apprendimento viene valutata attraverso forme di verifica continua durante le attività formative, indicando un peso specifico per il rispetto delle scadenza, richiedendo la presentazione di dati reperiti autonomamente, mediante l'attività di tutorato nello svolgimento di progetti e mediante la valutazione della capacità di auto-apprendimento maturata durante lo svolgimento dell'attività relativa alla prova finale.

Insegnamenti

Consulta gli insegnamenti all'interno del piano didattico Piano didattico: tutti gli insegnamenti del corso

Attività tirocinio

Il corso di studio, su richiesta dello studente, può consentire, con le procedure stabilite dal Regolamento generale di Ateneo per lo svolgimento dei tirocini o dai programmi internazionali di mobilità per tirocinio, e in conformità alle norme comunitarie, lo svolgimento di un tirocinio finalizzato alla preparazione della tesi di laurea o comunque collegato ad un progetto formativo mirato ad affinare il suo processo di apprendimento e formazione. Tali esperienze formative, che non dovranno superare la durata di 6 mesi e dovranno concludersi entro la data del conseguimento del titolo di studio, potranno essere svolte prevedendo l'attribuzione di crediti formativi: per attività a scelta dello studente configurabili anche come tirocinio.

Mobilità internazionale

Sono disponibili scambi internazionali tramite accordi con diverse Università nell'ambito del programma Erasmus e altre convenzioni.

Per informazione e orientamento sulle opportunità offerte dalla Facoltà potete rivolgervi all'Ufficio Relazioni Internazionali, Piazza Scaravilli 2, Bologna.

Prova finale

La prova finale consiste nella preparazione di una tesi originale in lingua inglese. La tesi deve essere discussa pubblicamente nel corso di una seduta della Commissione formata e nominata secondo quanto disposto dall'art. 19 del Regolamento didattico d'Ateneo, sviluppata dal candidato sotto la supervisione di un docente. La dissertazione dovrà dimostrare capacità critica e contenere elementi di originalità.

Accesso a ulteriori studi

Dà accesso agli studi di terzo ciclo (Dottorato di ricerca e scuola di specializzazione) e master universitario di II livello.

Sbocchi occupazionali

PROFILO PROFESSIONALE:
Economista

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Il laureato magistrale è un esperto del funzionamento dei sistemi economici, sia a livello micro che macroeconomico.
In particolare, in un contesto di lavoro l'economista svolge le seguenti funzioni:

a) svolge mansioni correlate ad attività di ricerca in campo economico e sociale;
b) svolge attività di consulenza in ambito economico, finanziario e industriale;
c) svolge mansioni operative nell'ambito di istituzioni bancarie e finanziarie;
d) gestisce i rapporti con le amministrazioni pubbliche, le autorità di regolamentazione, le istituzioni internazionali
e) analizza gli sviluppi macroeconomici in senso lato, unitamente ai disegni
di politica economica
f) svolge funzione di rappresentanza in sedi di dibattito nazionali e internazionali.

Per le mansioni di cui al punto a), ovvero per acquisire l'opportuna autonomia e livello di responsabilità nell'attività di ricerca in campo economico, è richiesta l'acquisizione di ulteriori competenze mediante la frequenza di corsi di dottorato di ricerca in economia.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Sono richieste specifiche conoscenze che riguardano, in particolare:
a) le moderne tecniche matematico-statistiche applicate ai mercati economico-finanziari per comprenderne il funzionamento e formulare previsioni sugli andamenti futuri;
b) le principali teorie micro e macroeconomiche per analizzare i fenomeni economici a livello nazionale e internazionale e il comportamento degli attori in essi coinvolti.

Oltre a capacità di auto-apprendimento e di aggiornamento continuo, sono richieste adeguate competenze trasversali:
- di tipo comunicativo-relazionale,
- organizzativo-gestionale,
- di programmazione
in accordo con il livello di autonomia e responsabilità assegnato, con le modalità organizzative e di lavoro adottate e con i principali interlocutori (colleghi, altri professionisti e clienti pubblici e/o privati).

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- Organismi internazionali,
- Istituti di ricerca pubblici e privati,
- Società di consulenza,
- Imprese Private,
- Istituti bancari e finanziari,
- Organizzazioni non profit,
- Segmenti innovativi della Pubblica amministrazione,
- Autorità di regolamentazione,
- Stampa economica,
- Università.


Parere delle parti sociali


ORGANO O SOGGETTO ACCADEMICO CHE EFFETTUA LA CONSULTAZIONE
Vicepresidenza della Scuola di Economia, Management e Statistica.
L’attività di rilevazione del parere delle parti sociali è stata svolta dal coordinatore del corso di studi, Prof. Giorgio Bellettini.


ORGANIZZAZIONI CONSULTATE O DIRETTAMENTE O TRAMITE DOCUMENTI E STUDI DI SETTORE
Deloitte LLP- Assistant Manager, Economic Consulting team (Londra, Regno Unito)
Euromobiliare Asset Management
SGR S.p.A. - Global Strategist
Unicredit- Head of Economic and Banking Research
Banca d’Italia- Capo del Servizio Studi di Congiuntura e Politica Monetaria
Nomisma Spa- Project Manager
Assonime - Vicedirettore generale e Direttore area mercato dei capitali e società quotate
Bonfiglioli Riduttori SpA - Chief Strategy Officer


MODALITA' E CADENZA DI STUDI E CONSULTAZIONI
La consultazione delle parti sociali, effettuata tra settembre e ottobre 2013, ricorre a distanza di 6 anni dalla precedente (15/10/2007). Entrambe si sono svolte mediante invio telematico di questionari sul progetto formativo con richiesta di trasmettere osservazioni e pareri.

Attraverso quest’ attività è stato richiesto alle controparti (Banca d’Italia, Deloitte LLP, Assonime, Unicredit, Nomisma SPA, Euromobiliare Asset Management SGR S.p.A., Bonfiglioli SPA) un confronto sulla denominazione del corso, gli sbocchi occupazionali, i fabbisogni formativi e gli obiettivi formativi previsti.

In particolare, la denominazione del corso è stata valutata appropriata da tutti i rispondenti. Inoltre tutte le parti sociali consultate hanno ritenuto che la figura professionale individuata sia rispondente alle esigenze del settore professionale e hanno indicato come "importante" o "molto importante" il possesso delle conoscenze/competenze/abilità che il progetto formativo si propone di sviluppare . Le parti consultate considerano, poi, i risultati di apprendimento attesi che il corso di studio si propone di raggiungere rispondenti alle competenze richieste dalle figure professionali di riferimento.

Nella precedente consultazione erano stati contattati: Autorità per l’energia elettrica e il gas, Banca d’Italia, Carisbo, Confindustria, Consob, Fondazione Eni Enrico Mattei, Istituto di studi e analisi economica (Isae), McKinsey & Company, Ministero dell'economia e delle finanze, Nomisma, Prometeia, Ricerche per l’economia e la finanza (Ref). Attraverso i questionari era stato proposto alle parti consultate un confronto sulla denominazione del corso, gli sbocchi occupazionali, i fabbisogni formativi e gli obiettivi formativi previsti in un primo schema di progettazione, oltre a una breve illustrazione del quadro generale delle attività formative con riferimento ai settori scientifico disciplinari nel loro complesso e in particolare a quelli che maggiormente caratterizzavano il Corso, oltre alle caratteristiche della prova finale per il conseguimento del titolo di studio. Sulla base della valutazione delle risposte raccolte mediante i questionari, si era rilevato che, pur riflettendo le specificità professionali dei vari soggetti a cui il questionario era stato sottoposto, le indicazioni raccolte avevano confermato sostanzialmente la rilevanza delle figure professionali, delle possibili funzioni svolte e delle abilità/competenze generali e specifiche individuate nello Schema provvisorio di progettazione del Corso.


DOCUMENTAZIONE
Per la consultazione di tutte la parti sociali sono stati utilizzati dei questionari, che sono conservati presso la sede di Bologna della Scuola di Economia, Management e Statistica.

Ulteriori informazioni

www.lmec.unibo.it

Contatti e recapiti utili

Coordinatore del corso di laurea magistrale: Prof.ssa Carlotta Berti Ceroni carlotta.berticeroni@unibo.it

Tutor del corso: Veronica Gamberini ems.bo.tutorlmec@unibo.it