Laurea in Scienze statistiche

Scheda del corso

Tipo di laurea Laurea
Anno Accademico 2016/2017
Ordinamento D.M. 270
Codice 8873
Classe di corso L-41 - STATISTICA
Anni Attivi I e II anno
Modalità di erogazione della didattica Convenzionale
Tipo di accesso Libero con verifica delle conoscenze
Curricula

Curr. Economia e impresa

Curr. Bio-demografico

Curr. Stats&Maths

Sede didattica Bologna
Tipologia di corso Solo alcuni curricula rilasciano titolo multiplo
Atenei Convenzionati UNIVERSITY OF GLASGOW
Tipologia Corso con uno o più curricula internazionali
Coordinatore del corso Lucia Pasquini
Docenti Elenco dei docenti
Lingua Italiano,Inglese

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo

Il Corso di Laurea in Scienze Statistiche ha l’obiettivo di formare tecnici o esperti junior che svolgano attività professionali in campo statistico e che siano in grado di costruire, gestire, elaborare, analizzare e interpretare dati relativi a vari ambiti fenomenici al fine di produrre la conoscenza necessaria ai processi decisionali degli enti pubblici e privati in cui la figura dello statistico si trova ad operare.
Il corso si compone di tre profili curriculari che prevedono innanzi tutto l’apprendimento degli strumenti metodologici di base di ambito statistico, probabilistico e matematico. Grande importanza è data all’acquisizione di appropriati strumenti informatici per la gestione delle informazioni e dei dati. Questa preparazione comune risulta necessaria per formare figure professionali in grado di fornire supporto tecnico per disegnare, analizzare e risolvere problemi complessi in condizione di incertezza. La preparazione di base viene successivamente specificata negli ambiti curriculari attraverso l’applicazione degli strumenti acquisiti ad ambiti bio-demografico, economico-aziendale e statistico-matematico. L’approfondimento tematico è ottenuto attraverso approfondimenti teorici ed applicati nei vari ambiti attraverso la preparazione sulle discipline sostantive di tipo sociale, sanitario, economico e aziandale.
Il raggiungimento degli obiettivi formativi passa attraverso una strutturazione della didattica che comprende momenti di approfondimento teorico uniti a laboratori e a spazi di applicazione operativa dei concetti appresi. Il processo formativo può essere arricchito da stage curriculari, consigliati agli studenti, che permettono un contatto diretto con il mondo esterno.
Il corso permette, inoltre, ad una selezione degli studenti iscritti al curriculum statistico-matematico di partecipare al programma di scambio con l’Università di Glasgow e di conseguire il Bachelor with Honours in Statistics rilasciato da questa Università oltre alla laurea in Scienze Statistiche.

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: MATEMATICO-PROBABILISTICA
Il laureato:
- possiede conoscenze specifiche analitico matematiche
- possiede conoscenze di base dell’algebra lineare e delle matrici
- conosce gli strumenti di base del calcolo delle probabilità.

Le conoscenze e capacità di comprensione sopra elencate vengono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali e esercitazioni, nonché attraverso lo studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, stesura di elaborati e project-work che si concludono con un voto in trentesimi o una certificazione di idoneità.

AREA DI APPRENDIMENTO: STATISTICA
Il laureato:

- conosce i temi di base della statistica univariata e multivariata sotto il profilo metodologico e applicato
- conosce i principi di base dell’inferenza statistica
- conosce i fondamenti metodologici dell’analisi delle serie storiche
- conosce i principali metodi di campionamento
- padroneggia le principali tecniche statistiche per l’analisi di matrici di dati

Le conoscenze e capacità di comprensione sopra elencate vengono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali e esercitazioni, nonché attraverso lo studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, stesura di elaborati e project-work che si concludono con un voto in trentesimi o una certificazione di idoneità.

AREA DI APPRENDIMENTO: INFORMATICA
Il laureato:
- conosce la struttura di un elaboratore e comprende gli elementi fondamentali della programmazione
- conosce particolari linguaggi strutturati di programmazione a fini statistici
- conosce i principali fondamenti del modello relazionale dei dati
- conosce le tecniche per abbinare le informazioni

Le conoscenze e capacità di comprensione sopra elencate vengono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali e esercitazioni, nonché attraverso lo studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, stesura di elaborati e project-work che si concludono con un voto in trentesimi o una certificazione di idoneità.

AREA DI APPRENDIMENTO: STATISTICO-MATEMATICA E STATISTICA APPLICATA (CURRICULUM STATS&MATHS)
Il laureato:
- conosce aspetti specialistici dell’analisi matematica
- conosce la teoria delle variabili aleatorie
- conosce gli aspetti numerici di base dell’algebra lineare
- sa affrontare il problema della stima in ambito classico e computazionale
- conosce metodi statistici per studi caso-controllo e epidemiologici
- conosce i principi di base dei modelli econometrici

Le conoscenze e capacità di comprensione sopra elencate vengono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali e esercitazioni, nonché attraverso lo studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, stesura di elaborati e project-work che si concludono con un voto in trentesimi o una certificazione di idoneità.

AREA DI APPRENDIMENTO: STATISTICO ECONOMICA E AZIENDALE (CURRICULUM ECONOMIA E IMPRESA)
Il laureato:
- conosce le basi dell’analisi degli aggregati economici e delle scelte di consumatori e imprese
- conosce le principali strutture e teorie sulla gestione delle imprese
- conosce gli aspetti principali della misura statistica dei fenomeni economici e dei modelli a supporto delle decisioni aziendali
- sa comprendere le dimensioni relative ai comportamenti di consumo e alla dinamica di particolari settori economici
- conosce i fondamenti del marketing management
- conosce i principi di base delle tecniche di previsione con modelli econometrici
- conosce le fasi di realizzazione di ricerche di mercato e sondaggio demoscopico

Le conoscenze e capacità di comprensione sopra elencate vengono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali e esercitazioni, nonché attraverso lo studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, stesura di elaborati e project-work che si concludono con un voto in trentesimi o una certificazione di idoneità.

AREA DI APPRENDIMENTO: STATISTICO APPLICATO: BIO-DEMOGRAFICO, SANITARIO AMBIENTALE (CURRICULUM BIO-DEMOGRAFICO)
Il laureato:
- conosce gli aspetti metodologici e tecnici della statistica sociale
- conosce gli elementi di base per trattare gli aspetti strutturali e dinamici delle popolazioni
- conosce le tecniche per impostare indagini demoscopiche
- conosce le tecniche di analisi statistica per fenomeni ambientali e i concetti per relazionare uomo e ambiente
- conosce i fattori della variabilità biologica e i metodi della biostatistica

Le conoscenze e capacità di comprensione sopra elencate vengono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali e esercitazioni, nonché attraverso lo studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, stesura di elaborati e project-work che si concludono con un voto in trentesimi o una certificazione di idoneità.


CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: MATEMATICO-PROBABILISTICA
Il laureato:
- è in grado di applicare le metodologie proprie dell’analisi matematica
- sa applicare teoremi e assiomi della probabilità e conoscere le principali variabili aleatorie
- sa operare con vettori e matrici e rappresentare trasformazioni lineari
Le capacità di applicare conoscenze e comprensione sono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali ed esercitazioni, la discussione di casi in gruppi di lavoro e lo studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, in itinere o finali, project-work, report.

AREA DI APPRENDIMENTO: STATISTICA
Il laureato:
- è in grado di utilizzare indicatori e misure della statistica descrittiva univariata e multivariata e misurare l’intensità delle relazioni tra caratteri
- sa applicare test di ipotesi in ambito parametrico e non parametrico
- sa applicare modelli di vario tipo e verificarne la validità statistica
- è in grado di effettuare analisi di dati reali in serie storiche applicando le metodologie più consone
- è in grado di applicare metodi di campionamento statistico

Le capacità di applicare conoscenze e comprensione sono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali ed esercitazioni, la discussione di casi in gruppi di lavoro e lo studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, in itinere o finali, project-work, report.

AREA DI APPRENDIMENTO: INFORMATICA
Il laureato:
- sa sviluppare semplici programmi e utilizzare linguaggi di programmazione
- sa gestire la struttura di una base di dati relazionali e interrogarla
- sa utilizzare tecniche di matching statistico

Le capacità di applicare conoscenze e comprensione sono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali ed esercitazioni, la discussione di casi in gruppi di lavoro e lo studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, in itinere o finali, project-work, report.

AREA DI APPRENDIMENTO: STATISTICO-MATEMATICA E STATISTICA APPLICATA (CURRICULUM STATS&MATHS)
Il laureato:
- è in grado di affrontare aspetti di matematica avanzata e tecniche di ottimizzazione vincolata
- sa gestire distribuzioni complesse di variabili casuali,
- è in grado di risolvere sistemi di equazioni complessi e problemi di approssimazione numerica
- è in grado di gestire la metodologia relativa a studi randomizzati e analisi del rischio
- sa specificare e stimare modelli econometrici

Le capacità di applicare conoscenze e comprensione sono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali ed esercitazioni, la discussione di casi in gruppi di lavoro e lo studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, in itinere o finali, project-work, report.

AREA DI APPRENDIMENTO: STATISTICO ECONOMICA E AZIENDALE (CURRICULUM ECONOMIA E IMPRESA)
Il laureato:
- sa comprendere le principali funzioni di organizzazione, commerciale e di produzione in ambito aziendale
- è in grado di analizzare dati e modelli della produzione, del consumo e del mercato del lavoro
- è in grado di risolvere sistemi di equazioni lineari
- sa applicare tecniche statistiche di analisi applicate ai mercati
- è in grado di gestire la metodologia relativa alla valutazione di efficacia e di efficienza
- sa gestire analisi di customer, di brand e di marketing nelle sue differenti accezioni
- sa specificare e stimare modelli econometrici applicati a dati economici, finanziari e aziendali

Le capacità di applicare conoscenze e comprensione sono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali ed esercitazioni, la discussione di casi in gruppi di lavoro e lo studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, in itinere o finali, project-work, report.

AREA DI APPRENDIMENTO: STATISTICO APPLICATO: BIO-DEMOGRAFICO, SANITARIO AMBIENTALE (CURRICULUM BIO-DEMOGRAFICO)
Il laureato:
- è in grado di utilizzare gli strumenti statistici della verifica dei risultati nella ricerca sociale
- è in grado di misurare e analizzare le caratteristiche strutturali della popolazione e di analizzare la sua dinamica
- sa effettuare previsioni di popolazione e analizzare le evoluzioni
- sa stimare parametri demografici incogniti in presenza di carenza informativa
- sa impostare un piano della ricerca e approntare disegni campionari alternativi
- è in grado di analizzare dati ambientali caratterizzati da dipendenza spaziale e osservazioni ambientali estreme
- sa adottare le metodologie statistiche più appropriate per l’analisi di eventi clinici

Le capacità di applicare conoscenze e comprensione sono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali ed esercitazioni, la discussione di casi in gruppi di lavoro e lo studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, in itinere o finali, project-work, report.


AUTONOMIA DI GIUDIZIO (MAKING JUDGEMENTS)

Il laureato:
- è in grado di raccogliere e selezionare dati e informazioni a supporto di analisi ed esprimere pareri su contesti specifici
- sa gestire banche dati complesse
- è in grado di utilizzare le fonti statistiche ufficiali nazionali e supernazionali.

L’autonomia di giudizio viene sviluppata ed acquisita durante i 3 anni del Corso, in particolare attraverso le intense attività di laboratorio, di esercitazione e i seminari che caratterizzano gli insegnamenti della Laurea, sia nei contesti più teorici e metodologici, sia negli ambiti applicativi. Nel corso di tali attività vengono assegnati e risolti esercizi, elaborati ed approfondimenti sia individuali, sia di gruppo. La soluzione degli esercizi e la presentazione degli elaborati sono generalmente occasione di discussione pubblica. Una importante occasione per lo sviluppo dell’autonomia di giudizio è rappresentata dalla prova finale che viene predisposta dal laureando, in forma sia scritta sia orale, sotto la supervisione di uno dei docenti del Corso.
La verifica dell’autonomia di giudizio acquisita viene effettuata attraverso la valutazione del grado di autonomia
i) durante le attività di laboratorio e di esercitazione;
ii) nella predisposizione degli approfondimenti individuali e di gruppo;
iii) durante lo svolgimento della prova finale.


ABILITÀ COMUNICATIVE (COMMUNICATION SKILLS)

Il laureato:
- sa esporre contenuti, informazioni e idee relative al proprio campo di studi utilizzando adeguate forme comunicative a seconda degli interlocutori
- è in grado di leggere e interpretare testi in lingua inglese e sostenere una conversazione almeno a livello di conoscenza B1; potranno essere previste sia l’acquisizione delle quattro abilità linguistiche (lettura, scrittura, ascolto e dialogo) sia la frequenza vincolata delle lezioni, secondo criteri che verranno specificati in itinere dal Corso di studio, in coerenza alle prescrizioni degli Organi accademici.

Le abilità comunicative vengono sviluppate ed acquisite attraverso la frequenza ai seminari, e, in particolare, alle attività di laboratorio che prevedono la predisposizione di elaborati scritti e/o di presentazioni orali. Una importante occasione per lo sviluppo delle abilità comunicative è rappresentata dalla prova finale che, nel Corso di Studio, viene prevista in forma scritta accompagnata da una presentazione orale. La discussione orale della prova finale generalmente viene svolta con l’ausilio di una presentazione power point.
La verifica delle abilità comunicative rientra tra gli aspetti considerati nella verifica delle conoscenze di numerosi insegnamenti della laurea, come è possibile osservare da quanto riportato on line su guideweb dai docenti del Corso. La verifica delle abilità comunicative è parte fondamentale nella valutazione degli elaborati e delle presentazioni sviluppati in occasione delle attività di laboratorio. La verifica delle abilità comunicative, sia in forma scritta, sia in forma orale, viene inoltre svolta in occasione della prova finale.


CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO (LEARNING SKILLS)

Il laureato è in grado di applicare i metodi e gli strumenti di apprendimento sviluppati per aggiornare e approfondire i contenuti studiati, anche in contesti professionali, e per intraprendere studi successivi (lauree magistrali e master di I livello).

Le capacità di apprendimento vengono sviluppate ed acquisite durante i 3 anni del Corso attraverso il precorso di matematica destinato alle matricole, il precorso di R destinato agli studenti del II anno, le attività di laboratorio, di esercitazione, la frequenza ai seminari, e alla predisposizione dei relativi approfondimenti scritti e orali. Tappa fondamentale nell’acquisizione delle capacità di apprendimento è data dalla frequenza alle lezioni frontali e allo studio individuale. Inoltre le capacità di apprendimento vengono sviluppate durante la predisposizione della prova finale, in forma sia scritta sia orale.
La verifica delle capacità di apprendimento acquisite viene svolta con continuità durante i 3 anni del Corso, in occasione delle verifiche delle conoscenze relative ai singoli insegnamenti, le cui modalità sono illustrate on line sulle pagine web dei singoli insegnamenti, e che sono generalmente articolate sulla predisposizione di approfondimenti individuali e di gruppo spesso in riferimento alle attività di laboratorio che caratterizzano il Corso. Infine la verifica delle capacità di apprendimento avviene in occasione della predisposizione scritta e orale della prova finale, nella quale lo studente è accompagnato da un docente con funzione di relatore.

Attività tirocinio

Gli studenti del 2° e del 3° anno potranno partecipare ad un tirocinio presso aziende convenzionate con l'Università di Bologna

UfficioTirocini Bologna

USD Area Sociale

Piazza Scaravilli 2 40126 Bologna

ems.bo.serviziotirocini@unibo.it

Telefono

+39 051.2098138*

Orari

LUN, MERC, VEN 09.00-11.00 – Merc. pomeriggio solo su appuntamento (14.00-15.00)
MART, GIOV 14.00-15.30

*Sportello telefonico dal lunedì al venerdì 9.00-11.00

Attività extra curriculari

Si organizzano cicli di conferenze, seminari, nazionali e internazionali, stage.

Mobilità internazionale

E' prevista la mobilità studentesca con possibilità di scambio tramite accordi con diverse Università nell'ambito del programma Erasmus e altre convenzioni (Overseas, Leonardo e Erasmus placement).

E' prevista la possibilità di effettuare periodi di ricerca all'estero finalizzati alla preparazione o all'approfondimento della tesi di laurea.

Referente per mobilità studentesca internazionale:

dott. Giulia Martielli: giulia.martielli2@unibo.it

Ufficio didattico

Signora Nadia Lotti nadia.lotti2@unibo.it

Prova finale


La prova finale consiste in una relazione orale e scritta concordata con un docente di riferimento. Tale relazione può vertere anche sull' attività di tirocinio svolta precedentemente dallo studente. La stesura della relazione e la sua presentazione sono volte a mettere in evidenza le capacità di studio e di applicazione delle conoscenze e delle competenze acquisite dallo studente, nonché la sua abilità nel comunicarle.

Accesso a ulteriori studi

Dà accesso agli studi di secondo ciclo (laurea magistrale) e master universitario di primo livello. In particolare, all'interno della Scuola di Economia, Management e Statistica, per il curriculum statistico-matematico si segnalano le lauree magistrali in Scienze Statistiche, in Statistica, Economia e Impresa, in Quantitative Finance e in Scienze Statistiche, Finanziarie e Attuariali; per il curriculum bio-demografico si segnala la laurea magistrale in Scienze Statistiche; per il curriculum economia e impresa si segnalano le lauree magistrali in Scienze Statistiche, in Statistica, Economia e Impresa, in Quantitative Finance e in Scienze Statistiche, Finanziarie e Attuariali

Sbocchi occupazionali

PROFILO PROFESSIONALE:
Statistico junior

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Lo statistico assiste gli specialisti nella ricerca sperimentale a supporto della raccolta, organizzazione e interpretazione di dati numerici; e in particolare nell'analisi delle caratteristiche di una popolazione tramite inferenza da un campione. Entra quindi come esperto di analisi quantitative in tutte le istituzioni e organizzazioni pubbliche e private in cui è necessario gestire dati e decisioni in condizioni di incertezza.
In particolare lo statistico si occupa di fornire supporto per:
- eseguire e gestire indagini quantitative in tutti gli ambiti fenomenici sociali, bio-sanitari, ambientali ed economici
- gestire banche dati di media e grande dimensione
- eseguire sondaggi di opinione e indagini demoscopiche
- collaborare alla produzione di indicatori statistici.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Per lo svolgimento delle le funzioni sopra descritte sono richieste specifiche conoscenze, capacità e abilità in ambito statistico e informatico che dovranno essere inserite nel contesto lavorativo.
Più in specifico, la figura che si intende formare deve essere in grado di:
- Comprendere e collaborare all’impianto metodologico di una indagine campionaria o totale.
- Valutare la bontà dei contenuti informativi delle basi di dati che si utilizzano.
- Utilizzare software per la gestione di data base anche complessi e per l’analisi e l’elaborazione statistica dei dati.
- Elaborare e interpretare i risultati delle analisi in rapporto ai fenomeni analizzati.
- Entrare in relazione e saper lavorare in gruppo con gli esperti degli ambiti in cui ci si trova ad operare.
- Contribuire alle presentazioni anche pubbliche dei risultati delle indagini.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- Enti pubblici
- Centri di ricerca
- Aziende pubbliche e private di medie e grandi dimensioni produttrici di beni e servizi.


PROFILO PROFESSIONALE:
Tecnico Biodemografo

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Il Biodemografo è uno statistico specializzato nell’analisi dei dati che riguardano principalmente le popolazioni o gruppi di esse, rispetto alle quali è necessario progettare interventi, monitorare o analizzare specifici contesti.
In particolare il biodemografo si occupa di fornire supporto per:
- eseguire indagini complesse sulle dinamiche di popolazione
- eseguire indagini epidemiologiche e statistico sanitarie
- gestire banche dati di media e grande dimensione
- collaborare alla produzione di indicatori statistici.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Per lo svolgimento delle funzioni sopra descritte sono richieste specifiche conoscenze, capacità e abilità in ambito statistico-demografico ed epidemiologico-sanitario.
Più in specifico, la figura che si intende formare deve essere in grado di:
- Conoscere e gestire i principali flussi informativi per la produzione di informazioni sui temi demografici, bio-sanitari e ambientali.
- Comprendere e intervenire sull’impianto metodologico delle indagini.
- Definire dimensione e caratteristiche per la costruzione dei campioni alla base delle indagini.
- Essere in grado di gestire informaticamente data base di grandi dimensioni.
- Calcolare indicatori statistici e partecipare all’analisi dei dati raccolti anche utilizzando metodologie complesse.
- Entrare in relazione e saper lavorare in gruppo con gli esperti degli ambiti in cui ci si trova ad operare.
- Contribuire alle presentazioni anche pubbliche dei risultati delle indagini.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- AUSL
- Agenzie sanitarie
- Case farmaceutiche
- Centri di ricerca sugli studi di popolazione
- Enti locali e territoriali.


PROFILO PROFESSIONALE:
Tecnico Statistico economico-aziendale

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Lo Statistico economico e aziendale è uno statistico specializzato nell’analisi dei dati che
riguardano principalmente le organizzazioni economiche e le imprese, per le quali è necessario progettare interventi, monitorare o sviluppare modelli previsivi in specifici
contesti.

In particolare lo Statistico-economico e aziendale si occupa di fornire supporto per:
- eseguire analisi quantitative in campo economico e aziendale
- gestire banche dati complesse
- gestire sistemi informativi aziendali
- eseguire analisi di mercato e collaborare a campagne di marketing
- collaborare alla produzione di indicatori statistici.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Per lo svolgimento delle funzioni sopra descritte sono richieste specifiche conoscenze, capacità
e abilità in ambito statistico-economico e aziendale. Più in specifico, la figura che si intende formare deve essere in grado di:
- Conoscere e gestire i principali flussi informativi per la produzione di informazioni sui temi di natura economica, aziendale
- Comprendere e intervenire sull’impianto metodologico di indagini rivolte ad aggregati economici o a ambiti aziendali
- Definire dimensione e caratteristiche per la costruzione dei campioni alla base delle indagini
- Essere in grado di gestire informaticamente data base istituzionali o sistemi informativi specificatamente costruiti dalle aziende
- Usare le metodologie consone per fare previsioni di grandezze economiche
- Calcolare indicatori statistici e partecipare all’analisi dei dati raccolti anche utilizzando metodologie complesse
- Entrare in relazione e saper lavorare in gruppo con gli esperti degli ambiti in cui ci si trova ad operare.
- Contribuire alle presentazioni anche pubbliche dei risultati delle indagini.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- Imprese di produzione e di servizi
- Enti pubblici
- Centri di ricerca
- Organismi internazionali che si occupano di analisi economica.


Parere delle parti sociali


ORGANO O SOGGETTO ACCADEMICO CHE EFFETTUA LA CONSULTAZIONE
Dipartimento di Scienze Statistiche- Coordinatore del corso di Laurea in Scienze Statistiche- Commissione AQ del Corso di Laurea.


ORGANIZZAZIONI CONSULTATE O DIRETTAMENTE O TRAMITE DOCUMENTI E STUDI DI SETTORE
1) Banca D’Italia (Direttore sede di Bologna)
2) Istat (Responsabile sede per l’Emilia Romagna)
3) Regione Emilia Romagna (settore servizio statistico)
4) Regione Emilia Romagna (servizio sanitario)
5) Regione Emilia Romagna (politiche sociali)
6) Comune di Bologna (Responsabile ufficio statistica)
7) Unindustria
8) Prometeia (ricercatrice )
9) UnipolSai (dirigente area formazione)
10) Comitato Emilia Romagna dell’ordine nazionale degli attuari
11) Accenture
12) AUSL Bologna (Dipartimento di sanità pubblica)
13) IRES (rappresentante)


MODALITA' E CADENZA DI STUDI E CONSULTAZIONI
La consultazione si è svolta il 15 ottobre 2014 ed è stata effettuata in modalità seminariale. Fa seguito a una precedente consultazione, svoltasi nel 2013, alla quale hanno partecipato alcune organizzazioni coinvolte anche per quest’ultima consultazione così da assicurare continuità all’azione di consultazione e consentire una analisi dinamica dei risultati ottenuti.
Le organizzazioni sono state selezionate in quanto rappresentative a livello nazionale e internazionale per individuare i fabbisogni formativi e i possibili sbocchi occupazionali dei futuri laureati.
Gli interlocutori hanno apprezzato l’impostazione metodologica e multidisciplinare della proposta formativa e la flessibilità della formazione per i diversi sbocchi professionali.
Nel dibattito è emerso un notevole apprezzamento per la scelta di offrire il curriculum statistico matematico completamente in lingua inglese, per far fronte alla richiesta di internazionalizzazione comunque presente nel mondo del lavoro.
Si è inoltre sottolineata l’importanza di una buona capacità di gestione informatica di grandi basi di dati che ha confermato l’importanza della scelta di mantenere nel curriculum statistico matematico l’insegnamento Statistical methods for data base integration e di inserire nei curricula Economia e Impresa e Bio-demografico l’insegnamento di Utilizzo statistico di banche dati economiche on line.
Al fine di favorire l’auspicata flessibilità nell’apprendimento di nuove procedure, indipendentemente dalle conoscenze già acquisite, e di migliorare le capacità di interpretazione del dato e di comunicazione dei risultati delle analisi si sono potenziate nel piano didattico le attività laboratoriali e si sono previste attività specifiche volte all’analisi di casi reali.
Consultazioni precedenti erano state svolte nel 2007 e nel 2013. In entrambe le occasioni le parti sociali consultate avevano ritenuto il percorso formativo coerente con le esigenze del mercato del lavoro.


DOCUMENTAZIONE
Vice Presidenza della Scuola di Economia Management e Statistica.

Ulteriori informazioni

E' in corso di definizione una convenzione tra l'Ateneo di Bologna e l'Università di Glasgow finalizzata al rilascio di titolo multiplo.

Contatti e recapiti utili

Coordinatore del Corso
Prof.ssa Lucia Pasquini: lucia.pasquini@unibo.it

Responsabile per l'orientamento
Prof. Silvia Bianconcini silvia.bianconcini@unibo.it

Tutor del corso
Andrea Mengoli ems.bo.tutorclass@unibo.it (per i curricula in italiano)

Linda Bonfiglioli ems.bo.tutorsm@unibo.it (per il curriculum Stats & Maths)

Tutor per l'internazionalizzazione: stat.tutorinternaz@unibo.it



Segreteria

Maria Antonutto maria.antonutto@unibo.it

Responsabile Didattico per il curriculum Stats & Maths

Prof. Giuliano Galimberti giuliano.galimberti@unibo.it

Segreteria studenti

Responsabile: Patrizia Pinardi patrizia.pinardi@unibo.it

Indirizzo e recapiti:

Via Zamboni, n. 33, piano terra

40126 - Bologna

tel. 051/2099270

fax: 051/2086226

e-mail: segecosta@unibo.it

Per tutte le informazioni consultare il sito www.unibo.it

Orario di apertura al pubblico: lun-mar-mer-ven 9,00 - 11,15 - mart-giov 14,30 - 15,30

Orario di ricevimento telefonico: lun-mar-mer-ven. 9,00 - 11,15 - mart-giov 14,30 - 15,30

e/o contattare la Segreteria via mail.