Laurea Magistrale in Statistica, economia e impresa

Scheda del corso

Tipo di laurea Laurea Magistrale
Anno Accademico 2016/2017
Ordinamento D.M. 270
Codice 8876
Classe di corso LM-82 - SCIENZE STATISTICHE
Anni Attivi I Anno, II Anno
Modalità di erogazione della didattica Convenzionale
Tipo di accesso Prova di verifica dell’adeguatezza della preparazione​
Sede didattica Bologna
Coordinatore del corso Marzia Freo
Docenti Elenco dei docenti
Lingua Italiano

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo

Il corso di laurea magistrale in Statistica, Economia e Impresa coniuga la metodologia statistica con gli studi economici e aziendali, attraverso l’approfondimento del marketing quantitativo e dei metodi quantitativi per l’analisi economica.
Il corso è strutturato in due distinti curricula.
Il curriculum "Marketing e ricerche di mercato" fornisce gli strumenti statistico-metodologici necessari al supporto alle decisioni nel campo delle analisi e dei processi di marketing, con attenzione privilegiata al mondo delle imprese. Il riferimento è, in particolare, a quei settori che dispongono di ampie e dinamiche basi di dati relativi ai comportamenti di consumo della propria clientela.
Il percorso "Metodi quantitativi per le decisioni economiche" si caratterizza per l’enfasi attribuita all’analisi statistica dei fenomeni e dei processi economici, e alla progettazione e coordinamento di indagini economiche. Prepara allo svolgimento di funzioni di alto livello nell’ambito dell’analisi economico-quantitativa aggregata, territoriale, temporale ed individuale, dell’analisi di valutazione dell’efficacia delle politiche economiche e di impresa, dell’analisi della competitività e produttività di paesi ed imprese, della disuguaglianza e povertà delle famiglie.

Il corso si avvale di una strutturazione evoluta della didattica, in grado di unire momenti di approfondimento teorico a spazi di applicazione operativa in ambito aziendale ed economico con particolare enfasi all’uso di software dedicati. Il processo formativo può essere completato con uno stage curriculare, fortemente consigliato agli studenti, che permette di mettere in pratica le conoscenze acquisite.

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: MATEMATICA
Il laureato magistrale:
- possiede solide basi algebrico-matematiche e dei legami di tali strumenti con il calcolo delle probabilità.

Le conoscenze e capacità di comprensione sopraelencate vengono apprese tramite la frequenza alle lezioni frontali, esercitazioni, studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, stesura di elaborati e project-work, che si concludono con l’assegnazione di un voto espresso in trentesimi.

AREA DI APPRENDIMENTO: STATISTICA APPLICATA
Il laureato magistrale:
- possiede un’approfondita conoscenza della metodologia statistica
- ha competenze sui piani di campionamento complessi
- conosce gli strumenti statistici per progettare e gestire tutte le fasi di una indagine economica, e per monitorare la qualità dei dati
- conosce le problematiche e le metodologie statistiche che sono alla
base dell’attività di estrazione di conoscenza da grandi moli di dati
- conosce gli strumenti operativi per l’analisi di casi studio in diversi
ambiti applicativi.

Le conoscenze e capacità di comprensione sopraelencate vengono apprese tramite la frequenza alle lezioni frontali, esercitazioni, studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, stesura di elaborati e project-work, che si concludono con l’assegnazione di un voto espresso in trentesimi.

AREA DI APPRENDIMENTO: RICERCHE DI MERCATO
Il laureato magistrale:
- conosce gli strumenti che meglio si adattano all’analisi del comportamento d’acquisto dei consumatori
- conosce i principali modelli teorici utilizzati dall’economia industriale e
per l’analisi di mercato

Le conoscenze e capacità di comprensione sopraelencate vengono apprese tramite la frequenza alle lezioni frontali, esercitazioni, studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, stesura di elaborati e project-work, che si concludono con l’assegnazione di un voto espresso in trentesimi.

AREA DI APPRENDIMENTO: ECONOMICO-QUANTITATIVA
Il laureato magistrale:
- conosce i modelli statistici ed econometrici per l’analisi economica
- ha conoscenza approfondita dei problemi e delle strategie di stima di comportamento di agenti micro-economici
- conosce i metodi orientati all’applicazione in campo economico- spaziale

Le conoscenze e capacità di comprensione sopraelencate vengono apprese tramite la frequenza alle lezioni frontali, esercitazioni, studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, stesura di elaborati e project-work, che si concludono con l’assegnazione di un voto espresso in trentesimi.


CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: MATEMATICA
Il laureato magistrale:
- è in grado di formalizzare i fenomeni attraverso modelli matematico - probabilistici

Le capacità di applicare conoscenze e comprensione sono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali ed esercitazioni, la discussione di casi in gruppi di lavoro e lo studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, in itinere o finali, project-work, report, che si concludono con l’assegnazione di un voto espresso in trentesimi.

AREA DI APPRENDIMENTO: STATISTICA APPLICATA
Il laureato magistrale:
- è in grado di progettare e coordinare ricerche statistiche nei vari ambiti fenomenici
- sa valutare la qualità dei dati economici e trattare il dato per renderlo più affidabile
- sa individuare e applicare i metodi statistici più opportuni e
coerenti per la raccolta e l’analisi dei dati
- è in grado di organizzare i risultati mediante l’utilizzo di software
dedicati.
- è in grado di strutturare correttamente un processo di data mining, scegliere gli strumenti metodologici più adeguati e interpretarne i risultati

Le capacità di applicare conoscenze e comprensione sono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali ed esercitazioni, la discussione di casi in gruppi di lavoro e lo studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, in itinere o finali, project-work, report, che si concludono con l’assegnazione di un voto espresso in trentesimi.

AREA DI APPRENDIMENTO: RICERCHE DI MERCATO
Il laureato magistrale:
- è in grado di utilizzare strumenti analitici per la rappresentazione e previsione di fenomeni di marketing e fornire supporto alle decisioni di marketing
- sa applicare i modelli dell’economia industriale a decisioni manageriali
- è in grado di sviluppare, anche avvalendosi di tecniche di equazioni strutturali con variabili latenti, modelli causali complessi in grado di supportare l’assunzione di decisioni

Le capacità di applicare conoscenze e comprensione sono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali ed esercitazioni, la discussione di casi in gruppi di lavoro e lo studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, in itinere o finali, project-work, report, che si concludono con l’assegnazione di un voto espresso in trentesimi.

AREA DI APPRENDIMENTO: ECONOMICO-QUANTITATIVA
Il laureato magistrale:
- è in grado di costruire modelli econometrici per l’analisi macroeconomica, per serie storiche non stazionarie, per la volatilità dei dati finanziari e la gestione dei rischi
- sa specificare, stimare e discutere i risultati di modelli con variabili dipendenti troncate, censurate e con bias da selezione, di durata, da dati panel
- è in grado di costruire modelli dinamici economico-spaziali e misure sintetiche adeguate per i fenomeni macro-economici
- è in grado di definire e valutare gli effetti delle politiche economiche e delle decisioni aziendali

Le capacità di applicare conoscenze e comprensione sono apprese tramite la frequenza a lezioni frontali ed esercitazioni, la discussione di casi in gruppi di lavoro e lo studio personale guidato e autonomo.
La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene principalmente attraverso prove orali e/o scritte, in itinere o finali, project-work, report, che si concludono con l’assegnazione di un voto espresso in trentesimi.


AUTONOMIA DI GIUDIZIO (MAKING JUDGEMENTS)

Il laureato magistrale:
- è in grado di utilizzare fonti statistiche e di analizzare ed elaborare dati di tipo statistico- economico e statistico-aziendale
- sa elaborare e redigere specifici documenti progettuali / programmatici di natura multi- disciplinare e di interagire con altri interlocutori specialisti
- sa costruire indicatori per la valutazione di politiche economiche
- è in grado di gestire le relazioni esterne e sviluppare flessibilità e autonomia nell'organizzazione del lavoro.

Il laureato magistrale acquisisce autonomia di giudizio grazie alla didattica attiva e ai metodi di apprendimento critico sviluppati all’interno delle attività formative. La prova finale rappresenta un’ulteriore possibilità di approfondimento e di verifica delle capacità raggiunte, prevedendo la discussione davanti a una commissione di docenti di un elaborato di tesi originale.


ABILITÀ COMUNICATIVE (COMMUNICATION SKILLS)

Il laureato magistrale:
- possiede gli skill relazionali indispensabili per comunicare efficacemente i risultati del proprio lavoro a colleghi e committenti, coordinandosi altresì in modo fattivo all'interno di team interfunzionali organizzativamente complessi
- ha piena padronanza del linguaggio statistico ed economico-aziendale
- è in grado di comunicare in lingua inglese in forma scritta e orale. Potranno essere previste sia l'acquisizione delle quattro abilità linguistiche (lettura, scrittura, ascolto, e dialogo) sia la frequenza vincolata delle lezioni, secondo criteri che verranno specificati in itinere dal corso di studi, in coerenza alle prescrizioni degli Organi accademici. l'adeguamento alle politiche linguistiche di Ateneo.

Le abilità comunicative sono sviluppate e verificate in occasione dei project work di gruppo inseriti all'interno di molti insegnamenti, delle prove di esame, nell'ambito di attività formative specifiche anche a scelta dello studente (lingua inglese liv. B2, attività seminariali), durante lo svolgimento del tirocinio e la discussione della tesi.


CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO (LEARNING SKILLS)

Il laureato magistrale:
- possiede la visione necessaria per assicurare a sé stesso il costante aggiornamento (in chiave di lifelong learning) dello stock di conoscenza sia metodologica che fenomenica acquisito nell'ambito del CdLM
- è in grado inoltre di proseguire gli studi in dottorati di ricerca e in master di II livello.

L’acquisizione di tali capacità è valutata tramite le tradizionali prove di esame in forma scritta e orale, la presentazione di brevi report (anche in forma di presentazioni pubbliche) nell’ambito di alcune attività formative e la predisposizione della tesi di laurea.

Attività tirocinio

Gli studenti del secondo anno potranno partecipare ad un tirocinio presso aziende convenzionate con l'università di Bologna

UfficioTirocini Bologna

USD Area Sociale

Piazza Scaravilli 2 40126 Bologna

ems.bo.serviziotirocini@unibo.it

Telefono

+39 051.2098138*

Orari

LUN, MERC, VEN 09.00-11.00 – Merc. pomeriggio solo su appuntamento (14.00-15.00)
MART, GIOV 14.00-15.30

*Sportello telefonico dal lunedì al venerdì 9.00-11.00

Attività extra curriculari

Si organizzano cicli di conferenze, seminari, nazionali e internazionali, stage.

Mobilità internazionale

E' prevista la mobilità studentesca con possibilità di scambio tramite accordi con diverse Università nell'ambito del programma Erasmus e altre convenzioni (Overseas, Leonardo e Erasmus placement).

E' prevista la possibilità di effettuare periodi di ricerca all'estero finalizzati alla preparazione o all'approfondimento della tesi di laurea.

Referente per mobilità studentesca internazionale:

dott. Giulia Martielli: giulia.martielli2@unibo.it

Ufficio didattico

Signora Nadia Lotti nadia.lotti2@unibo.it

Prova finale


La prova finale consiste nella discussione di un elaborato di tesi originale e innovativo sui contenuti disciplinari tipici della classe di laurea magistrale LM-82.
L'elaborato dovrà essere corredato di un'ampia sintesi in lingua inglese.

Accesso a ulteriori studi

Dà accesso agli studi di terzo ciclo (Dottorato di ricerca e Scuola di specializzazione) e master universitario di secondo livello.

Sbocchi occupazionali

PROFILO PROFESSIONALE:
Responsabile marketing

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Il Responsabile Marketing che il corso di studio in oggetto si prefigge di
formare unisce alle competenze caratteristiche della funzione (presidio delle tradizionali leve di prodotto, prezzo, distribuzione e comunicazione) una specifica capacità di progettazione e messa a punto di modelli analitici e previsivi per la funzione marketing nonché il coordinamento, strategico e se necessario anche operativo, di tutti i fornitori di servizi che nella struttura organizzativa delle imprese contemporanee sono tipicamente gestiti in outsourcing (marketing research, comunicazione ed advertising).

In particolare, questa figura coordina:
- Il monitoraggio della domanda di mercato
- I processi di sviluppo e lancio di nuovi prodotti
- la gestione e il mercato dei prodotti o dei servizi;
- la comunicazione e l'interazione con i diversi soggetti del mercato chiamati a facilitare la diffusione dei prodotti o dei servizi.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Per svolgere le funzioni descritte è necessario possedere conoscenze, abilità,
comportamenti e competenze trasversali che dovranno essere esercitate nel contesto di lavoro quali:
- Capacità di analisi dei problemi e di loro formalizzazione quantitativo- modellistica
- Problem solving
- Capacità di stabilire obiettivi a lungo termine e di definire le strategie necessarie per raggiungerli
- Abilità comunicative
- Capacità di lavorare in gruppo
- Capacità di motivazione e di leadership.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- Imprese manifatturiere
- Aziende di servizi



PROFILO PROFESSIONALE:
Responsabile di ricerche di mercato e di customer base analysis

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
L' Esperto di ricerche di mercato e di customer base analysis è una figura professionale
fortemente specializzata la cui funzione principale è quella di gestire la crescente complessità informativa che l’articolazione e la frammentazione degli ambienti economici di riferimento di un’organizzazione impongono di gestire con professionalità specifica. In particolare, questa figura deve essere in grado di porsi al crocevia di tre grandi aree di competenza: marketing e analisi del consumatore e dei suoi bisogni; analisi statistico-quantitativa e più in generale modellistica; presidio delle competenze informatiche necessarie per gestire in modo efficiente le fonti e i dispositivi di archiviazione delle informazioni di cui sopra. Tale profilo vede una propria naturale collocazione all’interno di processi aziendali quali:
- segmentazione
- sviluppo nuovi prodotti
- analisi di customer satisfaction e customer loyalty
- stima customer lifetime value
- progettazione di campagne di direct marketing e valutazione della loro efficacia.

In particolare questa figura professionale si occupa di:
- progettare ricerche di mercato e analisi di soddisfazione dei clienti-utenti
- svolgere analisi e preparare documenti informativi di sintesi sull'andamento dei mercati
- svolgere ricerche di tipo economico-previsionale.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Per svolgere le funzioni descritte è necessario possedere conoscenze, abilità, comportamenti, competenze trasversali che dovranno essere esercitate nel contesto di lavoro quali:

- Capacità di analisi dei problemi e di loro formalizzazione quantitativo-modellistica
- Problem solving
- Abilità comunicative
- Capacità di lavorare in gruppo-

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
-Imprese produttive
- Aziende di servizi
- Centri di ricerca
- Società di consulenza di marketing, comunicazione e marketing research
- Società di consulenza strategica.


PROFILO PROFESSIONALE:
Responsabile di analisi statistico-economiche

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Il Responsabile delle analisi statistico-economiche è una figura professionale la cui
funzione principale è quella di descrivere, interpretare e prevedere mediante strumenti statistici i fenomeni e i processi economici relativi alla produzione, alla produttività e competitività di imprese e paesi, al reddito ed al benessere economico di famiglie ed individui. Le sue competenze gli consentono di interpretare indicatori per il supporto alle decisioni (pubbliche ed aziendali), di quantificare le relazioni tra fenomeni economici ed il loro andamento temporale, di valutare gli effetti delle decisioni ed i rischi connessi alle azioni strategiche adottate, di contribuire alla soluzione di problemi informativi propri delle realtà aziendali ed economiche, di supportare il decisore pubblico o aziendale nella messa a punto delle politiche, di programmare di piani economici di sviluppo regionale.

In particolare, questa figura professionale:
- svolge funzioni manageriali di analisi, previsioni e supporto alle decisioni economiche
- assicura Il monitoraggio degli indicatori economici rilevanti
- assicura lo sviluppo e la manutenzione dei modelli analitici di supporto ai processi di valutazione delle politiche
- supporta il decisore pubblico (o aziendale) nella messa a punto delle politiche.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
- capacità di analisi politico-economica
Per svolgere le funzioni descritte è necessario possedere conoscenze, abilità, comportamenti, competenze trasversali che dovranno essere esercitate nel contesto di lavoro quali:
- capacità di analisi dei problemi e di loro formalizzazione quantitativo-modellistica
- capacità di problem solving
- abilità comunicative
- capacità di lavorare in gruppo.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- Uffici studi ed enti di ricerca e programmazione di imprese private ed enti pubblici
- Organismi governativi operanti in ambito statistico-economico nazionali ed internazionali (a.e.: Banca d’Italia, ICE, ISTAT, BCE, OCSE, EUROSTAT)
- Società di consulenza economica ad imprese private e pubbliche
- Organismi di controllo e regolazione dei mercati
- Imprese produttive (di medio-grandi dimensioni)
- Aziende di servizi (di medio-grandi dimensioni)
- Prosecuzione degli studi in dottorati di ricerca o master di contenuto statistico- economico.


PROFILO PROFESSIONALE:
Responsabile della progettazione e gestione di indagini economiche

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Il Responsabile della progettazione e gestione di indagini economiche è una figura
professionale la cui funzione principale è quella di coordinare team di analisti statistico-economici nelle attività di disegno ed esecuzione di indagini volte alla rilevazione dei comportamenti degli agenti economici (famiglie, imprese, enti territoriali, ecc.) e nella gestione del processo di acquisizione dei flussi informativi. Le sue competenze gli consentono inoltre di valutare l’affidabilità dei dati raccolti e di trattare l’informazione al fine di innalzarne la qualità e l’utilizzabilità in contesti di supporto alle decisioni economiche.

In particolare, questa figura professionale:
- assicura il monitoraggio e la produzione degli indicatori economici rilevanti
- gestisce il processo di acquisizione dei flussi informativi sottostanti
- supporta il decisore in contesti pubblici o aziendali con opportune basi informative nella messa a punto delle politiche.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Per svolgere le funzioni descritte è necessario possedere conoscenze, abilità, comportamenti, competenze trasversali che dovranno essere esercitate nel contesto di lavoro quali:
- capacità di analisi delle esigenze informative in contesti economici
- traduzione delle esigenze informative in processo di acquisizione dei dati
- problem solving
- capacità di lavorare in gruppo.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- Uffici studi ed enti di ricerca e programmazione di imprese private ed enti pubblici
- Organismi governativi operanti nella progettazione e realizzazione di indagini economiche complesse in ambito nazionale ed internazionale (a.e.: Banca d’Italia, ICE, ISTAT, OCSE, EUROSTAT)
- Organismi di controllo e regolazione dei mercati
- Imprese produttive (di medio-grandi dimensioni)
- Aziende di servizi (di medio-grandi dimensioni)
- Prosecuzione degli studi in dottorati di ricerca o master di contenuto statistico- economico


Parere delle parti sociali


ORGANO O SOGGETTO ACCADEMICO CHE EFFETTUA LA CONSULTAZIONE
Consultazione 2014 : Dipartimento di Scienze Statistiche "Paolo Fortunati"

Consultazione 2013 : Direttore del Dipartimento di Scienze Statistiche, Prof.ssa
Rosella Rettaroli, e Coordinatore del Corso di Studio, prof. Gian Luca Marzocchi.

Consultazione 2007 : Presidenza della Facoltà di Scienze Statistiche, Presidente del Corso di Studio.


ORGANIZZAZIONI CONSULTATE O DIRETTAMENTE O TRAMITE DOCUMENTI E STUDI DI SETTORE
Per individuare i fabbisogni formativi, le funzioni e le competenze necessarie alle figure professionali formate, nonché i possibili sbocchi occupazionali dei futuri laureati, nelle diverse consultazioni sono state selezionate le seguenti organizzazioni, in quanto rappresentative a livello nazionale e internazionale:

Consultazione 2014 : Banca d'Italia, Istat, Regione Emilia-Romagna (servizio statistico; servizio sanitario; politiche sociali), Comune di Bologna, ARPA, Unindustria, Prometeia, UnipolSai, Ordine nazionale Attuari, Accenture, AUSL Bologna, IRES.

Consultazione 2013 : Società Italiana di Statistica, Regione Emilia-Romagna, Ducati Motor Holding, Unicredit Formazione, Unicredit HR, Prometeia, Ordine Dottori Commercialisti, Unindustria, IMA, Camera di commercio, KPMG, Lega COOP, ABI, Nomisma, Assessorato Regione Emilia-Romagna, SCS Consulting.

Consultazione 2007 : Società Italiana di Statistica, SISTAN, Comune di Bologna, AUSL Bologna, Agenzia Sanitaria Regionale, ARPA, Promotor, Regione Emilia-Romagna.

Nell'organizzare le consultazioni più recenti si è avuto cura si selezionare una parte delle organizzazioni consultate nelle occasioni precedenti, così da assicurare continuità all'azione di consultazione.


MODALITA' E CADENZA DI STUDI E CONSULTAZIONI
Consultazione 2014:
Le consultazioni sono state effettuate mediante un incontro collegiale tenutosi in presenza presso il Dipartimento di Scienze Statistiche (sede di Bologna) il giorno 15 ottobre 2014. I contenuti dell'incontro e la base della discussione sono stati definiti in accordo con le Linee guida di Ateneo per la consultazione parti sociali (aggiornate al settembre 2014). Nell'incontro sono state illustrati gli elementi relativi alle figure professionali che il CdS vuole formare nel nuovo schema di progettazione, i risultati di apprendimento attesi, il quadro generale delle attività formative (insegnamenti con settori) e si è data qualche indicazione su tirocini, requisiti di ammissione e caratteristiche della prova finale per il conseguimento del titolo di studio. Lo schema di progettazione del CdS e la scheda sintetica relativa alla presentazione del CdS sono stati anche inviati ai partecipanti via e-mail.
Alla riunione è seguito un ricco dibattito che, con riferimento al CdS in oggetto, può essere sintetizzato dai seguenti punti di attenzione fondamentali, le principali osservazioni emerse sono state le seguenti:
- Gli interlocutori confermano l'apprezzamento, nella progettazione del CdS, della declinazione della metodologia statistica come strumento di supporto alle decisioni in ambito economico e aziendale.
- Dal dibattito è emerso che entrambi i curricula proposti nel CdS rispondono alle istanze del mondo del lavoro.
- E' emersa anche l'importanza di attività di formazione che perfezionino le capacità di interpretazione e comunicazione dei risultati di un'analisi statistica. Un intervento, già presente nella nuova proposta di ordinamento, che risponde alla richiesta emersa è la declinazione delle attività di laboratorio informatico in modo differenziato e più contestualizzato nei due curricula.
In generale, le parti consultate hanno indicato che gli obiettivi del CdS le figure professionali che si preparano, le competenze, le conoscenze e le abilità maturate dagli studenti nel CdS vanno incontro alle esigenze del mondo del lavoro .
L'incontro ha rappresentato un importante momento di confronto con il mondo del lavoro, in aggiunta a quanto avviene continuativamente nell'attività corrente di organizzazione di tirocini e in altre iniziative individuali dei docenti.

Consultazione 2013 :
La consultazione è stata svolta in due tempi: nel novembre 2013, alle organizzazioni selezionate è stato inviato lo schema di progettazione del CdS e un questionario volto a rilevare l'opinione delle parti sui profili formativi presentati; il giorno 11 novembre
2013 si è svolto un incontro in presenza presso la sede di Bologna della Scuola di Economia, Management e Statistica. Dalla consultazione è emersa la rilevanza del CdS nel rispondere alla crescente domanda, da parte di imprese private o pubbliche, di profili orientati all'analisi quantitativa dei fenomeni economici. L'articolazione dell'offerta didattica del CdS nei curricula è risultata coerente con gli occupazionali cui sono rivolti: da un lato, il mondo aziendale e dall'altro gli enti pubblici/di ricerca. Gli spunti emersi sono stati oggetto di riflessione da parte del Coordinatore del CdS per progettare un ulteriore affinamento del progetto del CdS da sottoporre alle parti nella successiva consultazione 2014.

Consultazione 2007 :
Una consultazione secondo modalità analoghe a quelle della consultazione 2013 si era svolta nel 2007, in occasione della prima attivazione del CdS. I partecipanti all'incontro, svoltosi il 16/10/07 presso la Presidenza della ex-Facoltà di Scienze Statistiche, avevano ricevuto lo schema di progettazione del CdS e un questionario. Le parti consultate avevano apprezzato il progetto formativo, riconosciuto coerente con le esigenze del mercato del lavoro.


DOCUMENTAZIONE
Consultazione 2014 : verbale esteso dell'incontro, presentazione generale dell'offerta formativa del Dipartimento, scheda sintetica relativa alla presentazione del Corso di Studio; conservati presso la Vicepresidenza di Bologna della Scuola di Economia, Management e Statistica.

Consultazione 2013 : allegati al Quadro A1 della scheda SUA-CdS a.a. 2014/15; conservati presso la Vicepresidenza di Bologna della Scuola di Economia, Management e Statistica.

Consultazione 2007 : verbale dell'incontro, schede individuali di risposta al questionario, scheda con i risultati sintetici (allegata al verbale); conservati presso la Vicepresidenza di Bologna della Scuola di Economia, Management e Statistica.

Contatti e recapiti utili

Coordinatore del corso: Prof.ssa Marzia Freo marzia.freo@unibo.it

Tutor del Corso di studio: Luigi Frisoni ems.bo.tutorclamsei@unibo.it

Tutor per l'internazionalizzazione: stat.tutorinternaz@unibo.it

Segreteria

dott. Maria Antonutto maria.antonutto@unibo.it

tel. 051/2098220

fax 051/227997

Segreteria studenti

Responsabile: Patrizia Pinardi

Tel. 051/2099279
patrizia.pinardi@unibo.it

Indirizzo e recapiti:

Via Zamboni, n. 33, piano terra

40126 - Bologna

tel. 051/2099270

fax: 051/2086226

e-mail: segecosta@unibo.it

Per tutte le informazioni consultare il sito www.unibo.it

Orario di apertura al pubblico: lun-mar-mer-ven 9,00 - 11,15 - mart-giov 14,30 - 15,30

Orario di ricevimento telefonico: lun-mar-mer-ven. 9,00 - 11,15 - mart-giov 14,30 - 15,30

e/o contattare la Segreteria via mail.