Laurea Magistrale in Health economics and management

Scheda del corso

Tipo di laurea Laurea Magistrale
Anno Accademico 2016/2017
Ordinamento D.M. 270
Codice 8880
Classe di corso LM-56 - SCIENZE DELL'ECONOMIA
Anni Attivi

I Anno, II Anno

Modalità di erogazione della didattica Convenzionale
Tipo di accesso Corso a libero accesso con verifica dell'adeguatezza della personale preparazione
Sede didattica Bologna
Tipologia di corso Titolo congiunto
Atenei Convenzionati MCI MANAGEMENT CENTER INNSBRUCK , ERASMUS UNIVERSITY ROTTERDAM , UNIVERSITY OF OSLO
Tipologia Corso interamente internazionale
Coordinatore del corso Daniele Fabbri
Docenti Elenco dei docenti
Lingua Inglese

Requisiti di accesso e verifica delle conoscenze/preparazione

Requisiti curriculari

1. Avere conseguito la Laurea o possedere altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo in una delle classi definite nel regolamento didattico di corso di studio

2. Avere acquisito almeno 24 CFU nei settori scientifico-disciplinari indicati nei requisiti per l'accesso al corso definiti nel regolamento didattico di corso di studio

3. Possesso di adeguate conoscenze e competenze nella lingua inglese di livello almeno B2.


Verifica dell'adeguatezza della personale preparazione

L'ammissione al Corso di Laurea Magistrale è subordinata, oltre che al possesso dei requisiti curriculari predeterminati, al superamento di una verifica dell'adeguatezza della personale preparazione che avverrà nella modalità definita nel regolamento didattico del corso di studio.
La verifica potrà consistere in un prova scritta e/o orale, nella valutazione del curriculum del candidato, nel conseguimento della laurea con una determinata votazione minima come definita annualmente nel regolamento didattico di corso di studio.

Maggiori dettagli nel Regolamento del Corso di Studio

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo


Il corso di laurea magistrale Interateneo in Health Economics and Management (HEM) intende formare figure di economisti sanitari di elevato profilo, caratterizzati da un'alta qualificazione professionale e in grado di ricoprire posizioni di responsabilità in istituzioni e aziende (nazionali e internazionali), in enti di ricerca pubblici e privati, in organizzazioni internazionali operanti nel settore sanitario.



Introduzione alle aree apprendimento
Il percorso degli studi consente di acquisire una adeguata preparazione in cinque aree di apprendimento.

Lo studio dell'Economia della salute e dei servizi sanitari offre al laureato HEM la possibilità di acquisire una conoscenza approfondita dei metodi microeconomici per analizzare, sotto un profilo teorico-deduttivo, i problemi di allocazione delle risorse, i mercati e le istituzioni economiche che coinvolgono la salute e i servizi sanitari. In particolare egli conosce le ragioni economiche dell'intervento pubblico e di regolazione nel settore assicurativo sanitario, farmaceutico, delle professioni sanitarie; possiede adeguate competenze in merito al funzionamento dell'assicurazione sanitaria e conosce i diversi modelli di pagamento delle prestazioni sanitarie e gli incentivi economici da essi prodotti sui fornitori; comprende le determinanti dei comportamenti legati alla salute e sa valutare le politiche volte a migliorare lo stile di vita della popolazione.

Lo studio degli Strumenti di governo dell'azienda sanitaria offre al laureato magistrale HEM un'adeguata conoscenza delle principali caratteristiche delle organizzazioni sanitarie che ne influenzano la logica operative e il disegno dei sistemi di management control. Egli conosce gli strumenti di gestione e le tecniche utilizzate per progettare e gestire le organizzazioni sanitarie con particolare attenzione ai principi contabili e di controllo finanziario, alla lettura e comprensione del bilancio, alla comprensione del controllo di gestione, ai modelli di gestione dell'innovazione organizzativa nel contesto sanitario , ai modelli di selezione, gestione e motivazione del personale

Lo studio dei Metodi di analisi quantitativa integra trasversalmente le due precedenti aree di competenze. Tali conoscenze, innestandosi su un solido corpus di conoscenze economiche e manageriali, caratterizzano il laureato nella LM HEM per la sua capacità di valutare criticamente, in una prospettiva empirico-induttiva, le implicazioni quantitative delle politiche sanitarie e delle strategie aziendali. In particolare egli è in grado di sviluppare autonomamente ricerche, previsioni e analisi dell'evoluzione dei mercati sanitari e delle implicazioni per l'organizzazione aziendale conseguenti all'adozione di scelte strategiche alternative e di modifiche nei contesti esterni.

Lo studio di Diritto dei mercati sanitari e di Governo e politiche sanitarie consente al laureato HEM di acquisire una conoscenza approfondita dei principali vincoli esterni al funzionamento di organizzazioni operanti in un ambito soggetto a vincoli normativi ed interventi di regolazione da parte dei governi, quale quello sanitario.


Introduzione ai profili professionali
La LM in HEM è volta alla formazione di profili professionali la cui domanda è persistente e in alcuni casi emergenti nel settore sanitario.


Manager delle istituzioni sanitarie
La natura delle istituzioni sanitarie richiede che i manager forniscano capacità di leadership congiuntamente alla supervisione e al coordinamento del personale. I manager prendono decisioni e svolgono compiti aziendali in considerazione dei domini esterni e interni all'organizzazione. Il dominio esterno contempla le influenze, risorse e attività che esistono al di fuori del confine dell'organizzazione, ma che ne influenzano significativamente l'operatività, quali: la struttura della domanda e i bisogni della comunità servita, i vincoli normativi, l'assetto competitivo del mercato, le azioni e i piani del governo. Il dominio interno si riferisce alle aree di azione tipiche che i manager affrontano quotidianamente quali: la supervisione del personale, l'analisi della gestione finanziaria, il miglioramento della qualità dei processi produttivi e dei servizi erogati. Mantenere la duplice prospettiva richiede equilibrio, visione strategica, solide ed ampie competenze multidisciplinari.


Esperto di sistemi di finanziamento e di pagamento in sanità
Il professionista ricompreso in questo profilo è un manager sanitario esperto nei problemi relativi al costo complessivo dell'assistenza sanitaria, al modo in cui questo viene finanziato, ai contratti di fornitura delle prestazioni, alla relazione fra meccanismi di compartecipazione alla spesa e schemi di rimborso per i fornitori, ai ruoli e alle relazioni fra fornitori, pazienti e terzi pagatori.


Economista sanitario
I sistemi sanitari si confrontano con la pressante esigenza di coniugare bisogni sanitari potenzialmente illimitati e crescente domanda di servizi con la disponibilità limitata di risorse. L'economista esperto di sistemi sanitari offre le proprie competenze a supporto di decisioni strategiche, riforme istituzionali, innovazioni organizzative, in tutti i contesti in cui queste vengano assunte per affrontare il citato problema di razionamento. Le professioni comprese in questo profilo conducono ricerche su concetti, teorie e metodi per analizzare e comprendere il funzionamento del mercato dei beni e dei servizi sanitari, per individuare soluzioni ai problemi allocativi e ai fallimenti del mercato sanitario, programmare e supportare la realizzazione delle politiche sanitarie e di regolazione del settore.


Esperto di valutazione economica in sanità
La grande attenzione al costo delle prestazioni sanitarie va suscitando un crescente e trasversale interesse nei metodi formalizzati di analisi della costo-efficacia dei trattamenti, delle cure, dei farmaci, dei dispositivi medici. Ciò impone che gli operatori sanitari sappiano eseguire ed interpretare queste valutazioni a vari livelli: da quello operativo-clinico a quello strategico-gestionale. L'esperto di valutazione economica in sanità offre e divulga le tecniche di analisi costo-efficacia fra i membri dell'organizzazione, in particolare sul personale sanitario dell'azienda.


Esperto di programmi di cooperazione sanitaria
L'aumento degli aiuti internazionali volti a sostenere programmi sanitari nei paesi in via di sviluppo, insieme al crescente interesse per le questioni sanitarie di livello globale espresso da governi, organizzazioni multilaterali, ONG, società civile e il settore privato, fanno emergere una persistente domanda per il profilo professionale qui individuato. Il professionista ricompreso in questo profilo è un esperto dei problemi sanitari globali ovvero che trascendono i confini nazionali e che pertanto richiedono politiche sanitarie volte alla cooperazione multi-governativa e alla condivisione di soluzioni innovative.


Struttura del percorso di studio
Il primo semestre è dedicato allo studio dei fondamenti delle discipline secondo un programma didattico uniformato fra le quattro sedi partner. Il secondo e il terzo semestre sono rivolti all'acquisizione di competenze avanzate e specialistiche essenziali ai profili sopra indicati. Ciascun curriculum integra due semestri di specializzazione disponibili in diverse sedi partner.

Il quarto ed ultimo semestre è interamente dedicato alla attività di ricerca e alla redazione della tesi finale.

Ulteriori occasioni di specializzazione sono fornite da opportunità di internship in organizzazioni di settore e dalla partecipazione a Summer School e Winter School organizzate, con cadenza annuale, dagli Atenei consorziati.

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: ECONOMIA DELLA SALUTE E DEI SERVIZI SANITARI
Il laureato magistrale:
- Possiede una conoscenza approfondita dei metodi microeconomici per analizzare i problemi di allocazione delle risorse che coinvolgono la salute e i servizi sanitari
- Conosce i trade-off fondamentali che affliggono l'uso delle risorse nei mercati e nelle istituzioni sanitari e comprende le ragioni economiche dell'intervento pubblico e di regolazione nel settore sanitario e in particolare nel settore assicurativo sanitario, farmaceutico, delle professioni sanitarie
- Possiede adeguate competenze teoriche ed empiriche in merito al funzionamento dell'assicurazione sanitaria
- Conosce, sotto un profilo teorico ed empirico, i diversi modelli di pagamento delle prestazioni sanitarie e gli incentivi economici da essi prodotti sui fornitori
- Possiede una comprensione avanzata dei determinanti dei comportamenti legati alla salute e una panoramica delle recenti politiche volte a migliorare lo stile di vita della popolazione.

Gli strumenti didattici che consentono di raggiungere tali conoscenze e capacità di comprensione sono le lezioni frontali, affiancate da seminari ed esercitazioni e gruppi di discussione, nonché dallo studio individuale guidato ed autonomo. La didattica combina analisi teorica e istituzionale con l'evidenza empirica più recente. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene con esami orali e scritti ed eventualmente con la valutazione di relazioni scritte.

AREA DI APPRENDIMENTO: METODI DI ANALISI QUANTITATIVA
Il laureato magistrale:
- Possiede la conoscenza dei modelli econometrici pertinenti per la valutazione del comportamento degli agenti economici nel settore sanitario sulla base di dati sezionali e longitudinali
- Conosce i metodi per interpretare e rivedere criticamente le valutazioni econometriche di impatto degli interventi di policy anche in termini di misure di equità nella distribuzione della salute e nell'accesso all’assistenza sanitaria
- Possiede una profonda comprensione dei metodi e dei modelli di valutazione economica in sanità
- Conosce la distribuzione globale delle principali malattie e dei sottostanti fattori epidemiologici, e teorie e modelli per la valutazione economica di programmi di vaccinazione, fornitura di farmaci, eradicazione delle malattie, promozione di comportamenti salutisti
- Conosce la natura e le fonti di dati socio-economici-sanitari.

Gli strumenti didattici che consentono di raggiungere tali conoscenze e capacità di comprensione sono le lezioni frontali, affiancate da seminari ed esercitazioni e gruppi di discussione, nonché dallo studio individuale guidato ed autonomo. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene attraverso esami orali e scritti ed eventualmente attraverso la valutazione da parte del docente di relazioni scritte.

AREA DI APPRENDIMENTO: DIRITTO DEI MERCATI SANITARI
Il laureato magistrale:
- Conosce la relazione tra diritto internazionale e salute pubblica
- Conosce le principali istituzioni internazionali preposte alla tutela della salute e le implicazioni sanitarie di accordi internazionali di libero scambio
- Conosce la norme e la giurisprudenza antitrust dell'UE nel settore della sanità con particolare riferimento al settore assicurativo sanitario e a quello farmaceutico.

Gli strumenti didattici che consentono di raggiungere tali conoscenze e capacità di comprensione sono le lezioni frontali, affiancate da seminari ed esercitazioni e gruppi di discussione, nonché dallo studio individuale guidato ed autonomo. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene attraverso esami orali e scritti ed eventualmente attraverso la valutazione da parte del docente di relazioni scritte.

AREA DI APPRENDIMENTO: GOVERNO E POLITICHE SANITARIE
Il laureato magistrale:
- Conosce il razionale dell'intervento pubblico nell'economia e nei mercati tanto in via generale che in ragione delle specifiche circostanze che emergono in ambito macro- e micro-economico
- Conosce le strutture di governance preposte alla gestione delle politiche e dei problemi di salute locali e globali attraverso istituzioni nazionali, multilaterali e private
- Conosce i principali strumenti di politica economica e di regolamentazione dei mercati sanitari e le principali evidenze empiriche circa la loro efficacia
- Possiede una profonda conoscenza e capacità nell'analisi di politica comparata alle riforma dei sistemi sanitari
- Possiede una adeguata comprensione delle condizioni peculiari che incidono sulla economia e la politica sanitaria nei paesi a basso e medio reddito, con particolare riferimento ai meccanismi di finanziamento dell'assistenza sanitaria e le loro conseguenze per la protezione finanziaria e per l’accesso alle cure.

Tali conoscenze e capacità di comprensione vengono conseguiti tramite lezioni frontali, affiancate da seminari ed esercitazioni e gruppi di discussione, nonché dallo studio individuale guidato ed autonomo. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene attraverso esami orali e scritti ed eventualmente attraverso la valutazione da parte del docente di relazioni scritte.

AREA DI APPRENDIMENTO: STRUMENTI DI GOVERNO DELL'AZIENDA SANITARIA
Il laureato magistrale:
- Conosce le caratteristiche delle organizzazioni sanitarie che ne influenzano la logica operative e il disegno dei sistemi di management control
- Conosce gli strumenti di gestione e le tecniche utilizzate per progettare e gestire le organizzazioni sanitarie
- Comprende i principi contabili e di controllo finanziario, e dispone di capacità di lettura e comprensione del bilancio, solida comprensione del controllo di gestione
- Ha cognizione dei modelli di gestione dell’innovazione organizzativa nel contesto sanitario
- Possiede competenze in merito ai modelli di selezione, gestione e motivazione del personale.

Tali conoscenze e capacità di comprensione vengono conseguiti tramite lezioni frontali, affiancate da seminari ed esercitazioni e gruppi di discussione, nonché dallo studio individuale guidato ed autonomo. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene attraverso esami orali e scritti ed eventualmente attraverso la valutazione da parte del docente di relazioni scritte.


CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: ECONOMIA DELLA SALUTE E DEI SERVIZI SANITARI
Il laureato magistrale:
- sa analizzare l'assetto e la performance di un mercato sanitario alla luce di teorie economiche del comportamento e dell'interazione fra gli agenti economici coinvolti
- possiede una comprensione avanzata dei determinanti dei comportamenti legati alla salute e una panoramica delle recenti politiche volte a migliorare lo stile di vita della popolazione
- sa esaminare teoricamente ed empiricamente le determinanti della domanda di salute e di servizi sanitari, della domanda di assicurazione sanitaria, della fornitura di servizi sanitari e di assicurazione sanitaria
- sa mettere a confronto modelli generali di articolazione del contratto assicurativo sanitario e valutare gli incentivi economici da essi prodotti sugli assicurati
- sa prevedere gli effetti finanziari e assistenziali prodotti da variazioni nei sistemi di remunerazione e di incentivo dei fornitori
- sa collegare la condizione di salute della popolazione allo sviluppo economico di un paese.

Gli strumenti didattici che consentono di raggiungere tali capacità di applicazione della conoscenza sono le lezioni frontali, affiancate da seminari ed esercitazioni e gruppi di discussione, nonché dallo studio individuale guidato ed autonomo. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene attraverso esami orali e scritti ed eventualmente attraverso la valutazione da parte del docente di relazioni scritte.

AREA DI APPRENDIMENTO: METODI DI ANALISI QUANTITATIVA
Il laureato magistrale:
- Possiede capacità di interpretazione di analisi quantitative circa la qualità, le determinanti della domanda, i costi ed ogni altro aspetto economico influente sui servizi sanitari anche allo scopo di ispirare le scelte strategiche di una organizzazione
- Sa condurre proprie analisi empiriche applicando i modelli di indagine statico-econometrica
- È in grado di interpretare criticamente e di sviluppare ed eseguire studi di Health Technology Assessment valutando l'incertezza delle risultanze di tali modelli
- Sa progettare un piano per l'analisi dell'impatto di interventi di politica sanitaria.

Gli strumenti didattici che consentono di raggiungere tali capacità di applicazione della conoscenza sono le lezioni frontali, affiancate da seminari ed esercitazioni e da workshop e attività professionalizzanti (tipo F), nonché dallo studio individuale guidato ed autonomo. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene attraverso esami orali e scritti ed eventualmente attraverso la valutazione da parte del docente di relazioni scritte.

AREA DI APPRENDIMENTO: DIRITTO DEI MERCATI SANITARI
Il laureato magistrale:
- Sa interpretare e valutare l'intervento pubblico nei mercati sanitari all'interno del contesto giuridico di riferimento.
- È in grado di valutare l'impatto della legislazione europea in diritto della concorrenza e diritto antitrust sulle politiche sanitarie nazionali degli stati membri
- Sa valutare il case law antitrust nei settori farmaceutico, dei medical devices, dei servizi ospedalieri e di assicurazione sanitaria.

Gli strumenti didattici che consentono di raggiungere tali capacità di applicazione della conoscenza sono le lezioni frontali, affiancate da seminari ed esercitazioni e gruppi di discussione, nonché dallo studio individuale guidato ed autonomo. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene attraverso esami orali e scritti ed eventualmente attraverso la valutazione da parte del docente di relazioni scritte.

AREA DI APPRENDIMENTO: GOVERNO E POLITICHE SANITARIE
Il laureato magistrale:
- È in grado di elaborare strategie di intervento, piani di utilizzo delle risorse, assetti di regolazione economica adattati ai diversi contesti decisionali in cui è chiamato ad operare: locale/globale, governo/impresa, istituzione/ONG.
- Sa interpretare finalità e limiti di utilizzo dei principali strumenti di politica economia e di regolamentazione in ambito sanitario.

Tali capacità di applicazione della conoscenza vengono conseguiti tramite lezioni frontali, seminari ed esercitazioni e gruppi di discussione, nonché dallo studio individuale guidato ed autonomo. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene attraverso esami orali e scritti ed eventualmente attraverso la valutazione da parte del docente di relazioni scritte.

AREA DI APPRENDIMENTO: STRUMENTI DI GOVERNO DELL'AZIENDA SANITARIA
Il laureato magistrale:
- Dispone di capacità di analisi su molteplici discipline e di sintesi strategica orientata alla decisione
- Sa esaminare i driver di costo per preparare il bilancio di esercizio in un contesto sanitarie
- Sa progettare un set di report per i dirigenti di una organizzazione sanitaria
- È in grado di valutare le implicazioni sull'organizzazione conseguenti all'adozione di scelte strategiche alternative
- Elabora piani strategici di breve e medio periodo
- Elabora e implementa piani di analisi dell’impatto delle scelte strategiche adottate
- Utilizza i dati per condurre misurazioni della qualità e delle performance orientate alle decisioni.

Gli strumenti didattici che consentono di raggiungere tali capacità di applicazione della conoscenza sono le lezioni frontali, affiancate da seminari ed esercitazioni e da attività professionalizzanti (tipo F) volte a simulare contesti decisionali aziendali, nonché dallo studio individuale guidato ed autonomo. La verifica del raggiungimento dei risultati di apprendimento avviene attraverso esami orali e scritti ed eventualmente attraverso la valutazione da parte del docente di relazioni scritte.


AUTONOMIA DI GIUDIZIO (MAKING JUDGEMENTS)

Il laureato magistrale in Health Economics and Management:
- è in grado di affrontare, con competenza ed autonomia di giudizio, problematiche sanitarie di livello locale e globale, in ambito aziendale o istituzionale
- sa tenere conto degli aspetti legati alla legislazione e alla regolamentazione sanitaria rilevanti nel contesto specifico
- è in grado di applicare a casi e dati reali le tecniche sviluppate
- ha un approccio critico verso le più recenti politiche e problematiche sanitarie e gli strumenti disciplinari
- è in grado di valutare gli effetti delle misure di politica sanitaria e di valutare progetti economici di lungo e breve periodo calati in contesti diversi.

Nello sviluppo dell'autonomia di giudizio dello studente magistrale gli strumenti didattici privilegiati sono:
- i progetti, individuali e di gruppo e lo svolgimento di un lavoro di tesi originale e in parte autonomo su un argomento di ricerca concordato con il docente relatore
- le attività seminariali e di laboratorio, gli elaborati personali e le presentazioni orali consentono allo studente di sviluppare le proprie capacità critiche e di giudizio
- la verifica dell'acquisizione dell'autonomia di giudizio avviene tramite la valutazione degli insegnamenti del piano di studio individuale dello studente e la valutazione del grado di autonomia e capacità di lavorare, anche in gruppo, nell'ambito di specifiche attività formative che lo richiedano
- Importanti occasioni di verifica sono sia la valutazione della relazione sull'attività di tirocinio che lo studente è tenuto a presentare, sia la prova finale e la connessa valutazione dell'attività indirizzata alla sua preparazione.


ABILITÀ COMUNICATIVE (COMMUNICATION SKILLS)

Il laureato magistrale in Health Economics and Management:
- è in grado di comunicare in forma verbale i risultati di ricerche e lo stato della letteratura in ambito economico, sotto forma di comunicazioni a convegni scientifici, workshop e riunioni di lavoro, presentazione di report di analisi al consiglio di amministrazione o di direzione dell'impresa o dell'ente;
- è in grado di comunicare in forma scritta risultati di ricerca e di redigere report aziendali;
- è in grado di esporre in lingua inglese, comunicando in modo chiaro le proprie tesi e le ragioni ad esse sottese.

Lo sviluppo di adeguate abilità comunicative avviene:
- tramite diverse attività formative e viene riscontrata e verificata negli elaborati scritti, nelle attività di laboratorio, nelle esposizioni orali, nelle attività di coordinamento o partecipazione a gruppi di lavoro, negli interventi seminariali su argomenti avanzati, nella verifica della comprensione dei testi e interventi e seminari in lingua inglese
- a tali attività si aggiungono quelle di coordinamento, partecipazione e discussione all'interno di gruppi di studio e quindi tramite l'interazione fra pari e l'esperienza di classe. La costruzione dei gruppi lavoro terrà conto dell'eterogeneo background culturale degli studenti allo scopo di ricreare analogo contesto multiculturale e multidisciplinare prevalente nel mondo del lavoro
- in ragione della mobilità obbligatoria fra sedi partner le abilità comunicative dello studente HEM si alimentano e si affinano dalla possibilità di relazione con sistemi formativi, prassi didattiche e impostazioni educative complementari adottati dagli atenei partner.


CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO (LEARNING SKILLS)

Il laureato magistrale in Health Economics and Management:
- è in grado di apprendere i principali risultati prodotti dalla moderna letteratura economica, statistica, di economic evaluation, di politica sanitaria
- sa leggere criticamente i contributi scientifici che emergono da elaborazioni trasversali e multidisciplinari
- è in grado di utilizzare gli strumenti di analisi economica, quantitativa e manageriale e di applicare i metodi di apprendimento sviluppati per approfondire e aggiornare in autonomia le proprie conoscenze
- sa individuare strumenti e percorsi di formazione adeguati per lo sviluppo delle proprie conoscenze specialistiche e delle proprie competenze professionali adattandosi al contesto occupazionale e ai bisogni di competenze dell'organizzazione in cui opera.

La capacità di apprendimento dello studente magistrale viene sviluppata e verificata attraverso:
- le diverse modalità di erogazione delle attività formative nelle sedi partner, lo studio individuale, il supporto all'organizzazione del tempo di studio, in particolare per i tempi dedicati ai laboratori, le attività di ricerca bibliografica e di aggiornamento, le attività di interazione in ambito seminariale, la correzione di elaborati e la eventuale riscrittura
- l'organizzazione degli studi prevede adeguato spazio per le attività autonome all'interno del Corso di laurea magistrale quali progetti individuali e di gruppo
- completa la preparazione lo svolgimento della tesi, svolta sotto la guida dei docenti che assumono la figuro di relatore e controrelatore. La prova finale incentiva l'autonomia nella ricerca oltre la collaborazione con più di un docente relatore ed è un ulteriore momento di valutazione delle capacità di apprendimento.

Insegnamenti

Consulta gli insegnamenti all'interno del piano didattico Piano didattico: tutti gli insegnamenti del corso

Prova finale


La prova finale prevede la redazione in lingua inglese, sotto la guida di uno o più relatori, e la discussione pubblica in lingua inglese di una tesi originale su un argomento coerente con gli obiettivi formativi del corso di studio, dandone opportuna comunicazione agli uffici competenti.

Nella fase di elaborazione e stesura della tesi lo studente può essere supervisionato anche da docenti designati dagli atenei consorziati.

La discussione delle tesi può avvenire a distanza (utilizzando sistemi di connessione audio-video e in coerenza con le linee guida di Ateneo) di fronte ad una commissione integrata da docenti designati dagli atenei consorziati.

Accesso a ulteriori studi

Dà accesso agli studi di terzo ciclo (Dottorato di ricerca e Scuola di specializzazione) e master universitario di secondo livello.

Sbocchi occupazionali

PROFILO PROFESSIONALE:
Manager delle istituzioni sanitarie

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Il manager delle istituzioni sanitarie:
- Esamina e valuta il contesto economico, regolatorio e normativo in cui opera l’organizzazione
- Valuta e valorizza le risorse a disposizione dell’organizzazione
- Declina per obiettivi operativi la missione dell’organizzazione
- Coordina gruppi di lavoro dai dipartimenti dell’organizzazione portando a sintesi le diverse competenze presenti
- Collabora con i vari dipartimenti dell’organizzazione contribuendo alla sintesi delle diverse competenze presenti
- Redige documenti di analisi, di progetto e di strategia
- Elabora piani strategici di breve e medio periodo
- Descrive e valuta le implicazioni sull’organizzazione conseguenti all’adozione di scelte strategiche alternative
- Elabora e implementa piani di analisi dell’impatto delle scelte strategiche adottate
- Utilizza i dati per condurre misurazioni della qualità e delle performance orientate alle decisioni.

Il neolaureato ricompreso in questo profilo entra nella professione come coadiutore dell’alta dirigenza di imprese o organizzazioni operanti nel settore sanitario. Egli contribuisce al coordinamento delle strutture dirigenziali, alla definizione, pianificazione, direzione e coordinamento delle politiche, delle strategie produttive e delle attività, ottemperando alle direttive di un consiglio di amministrazione o di direzione. Per acquisire autonomia e maggiori livelli di responsabilità nello svolgimento delle funzioni elencate è opportuno acquisire ulteriori competenze mediante ulteriori percorsi di tirocinio in ambito di specifiche realtà aziendali e organizzative.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Per lo svolgimento delle funzioni sopra descritte sono richieste:
- Conoscenze, capacità e abilità di tipo specialistico in ambito economico, manageriale, giuridico e statistico-quantitativo
- Comprensione degli strumenti di gestione e delle tecniche utilizzate per progettare e gestire le organizzazioni sanitarie
- Comprensione dei principi contabili e di controllo finanziario
- Capacità di lettura e comprensione del bilancio, solida comprensione del controllo di gestione
- Cognizione dei modelli di gestione dell’innovazione organizzativa nel contesto sanitario
- Attitudine a capacità di auto-apprendimento e di aggiornamento continuo
- Competenze trasversali di tipo comunicativo-relazionale, organizzativo-gestionale e di programmazione, in accordo con il livello di autonomia e responsabilità assegnato e con le modalità organizzative e di lavoro adottate
- Capacità di analisi su molteplici discipline e di sintesi strategica orientata alla decisione
- Competenze in merito ai modelli di selezione, gestione e motivazione del personale
- Capacità di interpretazione di avanzate analisi della qualità dei servizi sanitari allo scopo di ispirare le scelte strategiche ad un approccio evidence-informed
- Capacità di ragionamento e di argomentazione adeguate a contesti multiculturali e multidisciplinari.
- Possiede una profonda comprensione delle teorie economiche e dei modelli di valutazione dei programmi sanitari
- È in grado di interpretare criticamente studi di valutazione economica in sanità (Health Technology Assessment).

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- Agenzie governative e autorità di regolazione competenti sui mercati sanitari
- Agenzie governative e autorità di regolazione nel settore dei farmaci e delle tecnologie sanitarie
- Assessorati regionali alla Sanità e enti di regolazione
- Aziende assicuratrici operanti nel ramo sanitario
- Aziende di produzione operanti nel settore farmaceutico, delle tecnologie medico-diagnostiche, dei supporti protesici.
- Aziende sanitarie e ospedaliere
- Fornitori di servizi sanitari: ospedalieri, diagnostici, riabilitativi, specialistici
- Ministero e enti preposti alla programmazione sanitaria.


PROFILO PROFESSIONALE:
Esperto di Valutazione Economica in sanità

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
L'esperto di valutazione economica in sanità:
- definisce protocolli di analisi costo-efficacia dei trattamenti
- supervisiona e conduce la raccolta dei dati necessari e la loro analisi
- dialoga con gli operatori per interpretare i risultati
- redige rapporti di sintesi orientati alla decisione.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
L'esperto di valutazione economica in sanità:
- Possiede una profonda comprensione delle teorie economiche e dei modelli di valutazione dei programmi sanitari
- Conosce le principali teorie della decisione in condizioni di incertezza
- È in grado di sviluppare ed eseguire studi di Health Technology Assessment
- È in grado di sviluppare modelli di alberi decisionali e modelli di Markov per la valutazione economica e misurare\valutare l'incertezza delle risultanze di tali modelli
- È in grado di valutare il contenuto e la qualità di uno studio di valutazione economica
- Possiede una comprensione dei diversi contesti decisionali in cui è chiamato ad operare: processo decisionale razionale, processo decisionale politico.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
La Economic Evaluation è sempre più utilizzata (per la definizione di protocolli di trattamento, valutazione delle pratiche di cura, individuazione delle priorità nei piani sanitari) in una ampia gamma di istituzioni e organizzazioni sanitarie quali:
- Assessorati regionali alla Sanità e enti di regolazione
- Aziende assicuratrici operanti nel ramo sanitario
- Enti di ricerca pubblici e privati
- Ministeri e enti preposti alla programmazione sanitaria
- Società di consulenza e di servizi
- Aziende farmaceutiche
- Agenzie governative e autorità di regolazione nel settore dei farmaci e delle tecnologie sanitarie.


PROFILO PROFESSIONALE:
Economista sanitario

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
L'economista sanitario:
- Esamina lo specifico mercato sanitario valutando la relazione fra vincoli sulle risorse, vincoli normativi, struttura competitiva del mercato e performance economica e sanitaria
- Sviluppa analisi originali e previsioni economiche su specifici mercati sanitari elaborate con metodi quantitativi
- Esamina opzioni di intervento volte a rimuovere vincoli sulle risorse, a modificare comportamenti di cattivo uso delle stesse, a ridefinire l’assetto competitivo, a regolare gli incentivi degli attori del mercato sanitario
- Valuta e misura gli effetti sulla salute, sugli esiti clinici e sull’efficienza nell’uso delle risorse prodotto dalle politiche e delle strategie di intervento adottate attraverso l’elaborazione statistico-econometrica di dati di indagine o di fonte amministrativa
- Elabora piani di analisi dell’impatto dei programmi, delle politiche e delle strategie di regolamentazione nel settore sanitario
- Effettua revisioni sistematiche della letteratura scientifica e redige rapporti di ricerca su specifici ambiti di analisi e di policy
- Effettua analisi comparate delle prassi internazionali di regolazione, di pianificazione e di politica sanitaria al fine di individuare best practices adatte al sistema sanitario di contesto.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
L'economista sanitario:
- Possiede competenze scientifiche avanzate che soddisfano i requisiti di accesso a un programma di dottorato di ricerca in economia sanitaria
- È in grado di applicare concetti e modelli economici all’analisi della domanda di salute e di servizi sanitari, della domanda di assicurazione sanitaria, alla fornitura di servizi sanitari e di assicurazione sanitaria
- Conosce le teorie economiche di base e i modelli di regolazione applicati alla fornitura di prestazioni e di assicurazione sanitari
- Possiede una comprensione avanzata dei determinanti dei comportamenti legati alla salute e una panoramica delle recenti politiche volte a migliorare lo stile di vita della popolazione
- Conosce la natura e le fonti di dati socio-economici-sanitari
- Possiede la conoscenza e la capacità di applicare modelli econometrici pertinenti per la valutazione del comportamento degli agenti economici nel settore sanitario sulla base di dati sezionali e longitudinali
- È in grado di interpretare il processo di decentramento nel settore sanitario in molti paesi
- È in grado di elaborare strategie di intervento, piani di utilizzo delle risorse, assetti di regolazione economica.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- Enti di ricerca pubblici e privati
- Agenzie governative e autorità di regolazione competenti sui mercati sanitari
- Assessorati regionali alla Sanità, enti di regolazione e di pianificazione
- ONG impegnate in progetti di cooperazione sanitaria
- Organizzazioni internazionali
- Università
- Ministeri e enti preposti alla programmazione sanitaria.


PROFILO PROFESSIONALE:
Esperto di programmi di cooperazione sanitaria

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
L'esperto di programmi di cooperazione sanitaria
- Individua ed esamina le cause del problema sanitario globale
- Valuta le risorse e gli obiettivi del progetto di cooperazione
- Esamina il contesto economico, regolatorio e normativo in cui opera l’organizzazione preposta alla realizzazione del progetto di cooperazione
- Descrive le implicazioni sull’organizzazione conseguenti all’adozione di scelte strategiche alternative
- Redige documenti di analisi, di progetto e di strategia
- Elabora piani di analisi dell’impatto delle scelte strategiche adottate.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
L'esperto di programmi di cooperazione sanitaria
- Conosce la distribuzione globale delle principali malattie e dei sottostanti fattori epidemiologici
- Comprende i meccanismi che legano la condizione di salute della popolazione allo sviluppo economico di un paese
- Sa calcolare e interpretare misure di equità nella distribuzione della salute e nell'accesso all’assistenza sanitaria
- Possiede una adeguata comprensione delle condizioni peculiari che incidono sulla economia e la politica sanitaria nei paesi a basso e medio reddito
- Conosce i meccanismi di finanziamento dell'assistenza sanitaria nei paesi a basso e medio reddito e le loro conseguenze per la protezione finanziaria e per l’accesso alle cure
- Conosce le strutture di governance preposte alla gestione dei problemi di salute globale attraverso istituzioni nazionali, multilaterali e private
- Conosce la relazione tra diritto internazionale e salute pubblica
- Possiede una profonda conoscenza e capacità nell’analisi di politica comparata alle riforma dei sistemi sanitari
- Conosce teorie e modelli per la valutazione economica di programmi di vaccinazione, fornitura di farmaci, eradicazione delle malattie, promozione di comportamenti salutisti
- Conosce i metodi per interpretare e rivedere criticamente le valutazioni econometriche di impatto degli interventi di policy
- Dispone di capacità di ragionamento e di argomentazione adeguate a contesti multiculturali e multidisciplinari.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- Aziende farmaceutiche
- ONG impegnate in progetti di cooperazione sanitaria
- Organizzazioni internazionali
- Organizzazioni non-profit e filantropiche internazionali


PROFILO PROFESSIONALE:
Esperto di sistemi di finanziamento e di pagamento in sanità

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
- Conduce negoziazioni in merito al rimborso e pagamento delle prestazioni sanitarie
- Verifica la qualità delle prestazioni sanitarie oggetto del contratto
- Esamina basi informative contenenti "claim data" e redige rapporti di statistica descrittiva volti a valutare la sostenibilità finanziaria di un piano assicurativo
- Elabora piani di analisi dell’impatto finanziario e assistenziale delle scelte di negoziazione su prezzi delle prestazioni e delle forniture sanitarie in genere.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
L'esperto di sistemi di finanziamento e di pagamento in sanità:
- Possiede specifiche conoscenze, capacità e abilità di tipo specialistico in ambito economico, manageriale, giuridico e statistico-quantitativo
- Possiede adeguate competenze in merito al funzionamento dell'assicurazione sanitaria e sa mettere a confronto modelli generali di articolazione del contratto assicurativo sanitario
- Conosce, sotto un profilo teorico ed empirico, i diversi modelli di demand-side cost-sharing delle prestazioni sanitarie e gli incentivi economici da essi prodotti sugli assicurati
- Conosce, sotto un profilo teorico ed empirico, i diversi modelli di pagamento delle prestazioni sanitarie e gli incentivi economici da essi prodotti sui fornitori
- Conosce la norme e la giurisprudenza antitrust dell'UE nel settore della sanità.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- Agenzie governative e autorità di regolazione competenti sui mercati sanitari
- Agenzie governative e autorità di regolazione nel settore dei farmaci e delle tecnologie sanitarie
- Assessorati regionali alla Sanità, enti di regolazione e di pianificazione
- Aziende assicuratrici operanti nel ramo sanitario
- Aziende farmaceutiche
- Aziende sanitarie e ospedaliere
- Enti di ricerca pubblici e privati
- Ministero e enti preposti alla programmazione sanitaria.


Parere delle parti sociali


ORGANO O SOGGETTO ACCADEMICO CHE EFFETTUA LA CONSULTAZIONE
- Responsabile progetto LLP - JoinHEM
- Delegato del Coordinatore della LM in Economia e Politica Economica (EPELM) per il curriculum Health Economics and Management.


ORGANIZZAZIONI CONSULTATE O DIRETTAMENTE O TRAMITE DOCUMENTI E STUDI DI SETTORE
Sono state condotte 4 consultazioni nell'ambito del progetto LLP - JoinHEM secondo le modalità che andiamo di seguito a precisare.

Il progetto JoinHEM combina lo sviluppo del titolo congiunto con la cooperazione con le parti sociali. JoinHEM rientra nella priorità 2.2.2 di Erasmus Multilateral Projects volta a: "Improving the quality and relevance of higher education, including through cooperation between Higher Education Institutions and the labour market". Il "mismatch fra le competenze dei laureati e le qualificazioni cercate dai datori di lavoro" (EU Forum for University Business Dialogue) è stato infatti ripetutamente rilevato a livello europeo. Il progetto (di cui è coordinatore il prof. Daniele Fabbri - DSE, Unibo) ha partecipato al bando LLP - Erasmus Multilateral projects. Nel Luglio 2013 il progetto è stato selezionato (con 57 progetti fra 266 partecipanti) per il co-finanziamento europeo.

La prima parte sociale consultata è stata la Education, Audiovisual and Culture Executive Agency (EACEA) in quanto ente valutatore (e finanziatore) del progetto JoinHEM. JoinHEM ha ricevuto un punteggio complessivo di 33.5 su 40 finendo fra i "top 20" di tutte le priorità LLP. La scheda di valutazione redatta dagli external examiners di EACEA testimonia la rilevanza del progetto di costituzione del programma interateneo. EACEA considera strategico supportare progetti, quali JoinHEM, che sono in grado di dimostrare un coinvolgimento effettivo delle parti sociali poiché ritiene essenziale che i Corsi di Studio siano armonizzati con la domanda di lavoro emergente e che offrano altresì "employability and transversal skills including entrepreneurship, developing active cooperation between HEI and partners from outside academia".

Finalità generale del Work Package 1 del progetto JoinHEM è la messa a punto dei profili di competenze dei laureati della costituenda LM al fine di facilitarne il collocamento sul mercato del lavoro con particolare attenzione a quello europeo. La seconda e la terza consultazione sono parte integrante del Work package 1, deliverable di progetto: 1.1 - "Workshop with the enterprises" e 1.2 "Stakeholders consultation Survey".

Un ulteriore momento di consultazione nell'ambito del progetto è il "Focus Group" nell'ambito del quale si sono confrontate direttamente le parti sociali e gli studenti dell'esistente percorso di Doppio Titolo. Durante il Focus Group sono infatti stati simulati dei colloqui di lavoro ed è stato fornito un riscontro sulle abilità dimostrate dagli studenti.

Al "workshop with the enterprises" hanno partecipato i rappresentanti delle seguenti organizzazioni operanti nel settore sanitario europeo: Deloitte Consulting, Regional Health Authority (Greater Oslo Area), Hôpitaux Universitaires Henri Mondor (Paris), Roche, OECD Health Division (Paris), AOK - statutory health insurance provider (Baveria), European Commission-DG Sanco (Bruxelles), Agenzia Nazionale per i Servizi Sanitari Regionali (Rome), Philips, Association of Austrian Social Security Institutions, World Health Organization, Hospital Clínic (Barcelona), Glaxo Smith-Kline (Oslo), MedEl (Innsbruck), Rabobank (Utrecht).

La "Stakeholders consultation Survey" è stata rivolta ad un ampio numero di stakeholder rappresentativi dei potenziali datori di lavoro dei nostri laureati magistrali (300 questionari inviati, 125 questionari compilati). Il campione è così composto per settore dell'organizzazione di appartenenza:
- Academy: 45 (36%)
- Pharma company: 22 (18%)
- Government: 14 (11%)
- Healthcare institution: 13 (10%)
- International Organization: 11 (9%)
- Consultancy: 7 (6%)
- Healthcare insurance: 4 (3%)
- Other: 9 (7%)
- ALL: 125 (100%)

Al "Focus Group" le parti sociali erano rappresentate da:
- Consultant, Deloitte Consulting.
- Director of Research, European Centre for Health Assets and Architecture, former Chief Executive of NHS's Royal Victoria Infirmary
- Consultant for WHO and World Bank, CEO of at Técnicas de Salud S.A.
- Consultant, former head of Health Information Unit at the European Commission
- President of EHMA (European Health Management Association).


MODALITA' E CADENZA DI STUDI E CONSULTAZIONI
La valutazione del progetto JoinHEM è stata condotta dagli external examiners di EACEA fra il Febbraio e il Luglio 2013.

La valutazione espressa da EACEA su JoinHEM evidenzia che i principali punti di forza riconosciuti siano la qualità del consorzio che sviluppa il titolo congiunto, l'impostazione multidisciplinare e l'impatto sociale del programma. Di seguito l'elenco dei criteri considerati e la valutazione accordata su un massimo di 5.

- Quality of the consortium: 5
- Relevance: 4,5
- Quality of the Valorisation Plan: 4,5
- Quality of the work programme: 4
- European added value: 4
- The cost-benefit ratio: 4
- Impact: 4
- Innovative character: 3,5

Il "workshop with the enterprises" si è svolto a Innsbruck il 31 Gennaio 2014.

Obiettivo generale del workshop è stato il confronto con potenziali datori di lavoro dei futuri laureati in merito alla armonizzazione dell'offerta formativa della costituenda Laurea Magistrale Interateneo con gli obiettivi emergenti del mercato del lavoro. I risultati della discussione evidenziano l'unicità del percorso formativo che ha un doppio focus sia sull'economia che sul management sanitario.

Al workshop hanno partecipato i rappresentanti di una selezione di organizzazioni internazionali, case farmaceutiche, agenzie governative, assicurazioni, strutture sanitarie. Il workshop è iniziato con una discussione sugli obiettivi formativi del programma partendo dal sito web (www.eu-hem.eu). I partecipanti hanno espresso la loro opinione e fornito suggerimenti per il miglioramento. La discussione intorno agli obiettivi formativi e alle abilità trasversali è proseguita con un lavoro di gruppo durante il quale i partecipanti sono stati invitati a riflettere sulle future possibilità di impiego degli studenti della costituenda Laurea Magistrale Interateneo. Inoltre, nella sessione finale del workshop, sono state individuate alcune regole pragmatiche per permettere agli studenti di avere un contatto lavorativo con le imprese durante il percorso di studi. I partecipanti hanno espresso il loro interesse a continuare ad essere coinvolti nel progetto di Laurea Magistrale.

La "Stakeholders consultation Survey" si è svolta attraverso la somministrazione di questionari web-based nei mesi di Febbraio e Marzo 2014.

Il questionario, in inglese, è stato progettato dai membri del consorzio sentito il parere delle parti sociali che hanno partecipato al workshop (vedi sopra). Il questionario è stato redatto con lo scopo di validare i curricula e di identificare gli skills trasversali da valorizzare e sviluppare nel programma formativo di ciascun curriculum. Gli stakeholder sono stati invitati a rispondere a 30 domande "about the validation of the different tracks and which soft skills should be included in the curriculum". Dopo una prima sezione relativa a informazioni sul rispondente (paese di provenienza, genere, età, settore dell'ente/della compagnia presso cui lavorano, background professionale, anno di laurea, posizione attuale), il questionario richiedeva di esprimersi sulle abilità (quali sono considerate rilevanti per la pratica quotidiana, se sono state apprese durante gli studi) e sugli obiettivi formativi che il datore di lavoro ritiene importanti. Il questionario prendeva poi in esame i 6 curricula e per ognuno di essi chiedeva di esprimersi sull'utilità dal punto di vista del datore di lavoro e sulla rilevanza degli obiettivi formativi specifici. La sezione finale del questionario riprendeva il tema delle abilità ed entrava nel merito di competenze, capacità e abilità richieste dal datore di lavoro. In generale, i rispondenti hanno definito gli obiettivi formativi del programma come "rilevanti" o "altamente rilevanti". Il questionario è stato compilato e restituito da 125 stakeholder.

Il "Focus Group" si è svolto a Jesolo nel Giugno 2014, nel corso della Summer School "EUROPAMO".

Il Workshop e il Focus Group, secondo una modalità qualitativa-consultiva, la Survey, in una modalità statistico-descrittiva, hanno raccolto pareri complessivamente favorevoli e molto favorevoli da parte degli stakeholder in merito alla rilevanza dei curricula proposti e di profili individuati. La maggior parte degli specifici obiettivi formativi ricompresi nei curricula sono stati giudicati rilevanti o molto rilevanti con poche eccezioni. In generale vengono concordemente apprezzate le attività formative volte alla acquisizione di contenuti e capacità critiche ed operative ad ampio spettro e in misura meno pronunciata quelle volte alla acquisizione di apparati metodologici di livello molto avanzato. Capacità di comunicazione, attitudine alla collaborazione, al pensiero riflessivo, creatività sono gli skills trasversali più apprezzati. Le competenze sui contenuti (analisi di policy, economia sanitaria, management) e sui metodi (econometria, HTA) devono accompagnarsi nel laureato alla capacità, confidenza e discrezionalità di rendere le conoscenze utilizzabili e applicabili nei contesti delle decisioni reali.


DOCUMENTAZIONE
Consultazione 1. L'application del progetto JoinHEM è stata usata come base da parte dei valutatori EACEA per esprimere un giudizio sul programma. Il documento nel quale viene espresso il loro parere e viene approvato il finanziamento al progetto è conservato presso l'Università di Bologna, Dipartimento di Scienze Economiche.

Consultazione 2. Il workshop si è svolto presso il Management Center di Innsbruck, Austria. Tutta la documentazione relativa al workshop (agenda, foglio firme, poster, minute, foto) è conservata presso la sede organizzatrice e in copia negli archivi di JoinHEM.

Consultazione 3. La survey si è svolta online. Tutto il materiale preparatorio è conservato presso la Erasmus University di Rotterdam. Copia delle domande del questionario, dei risultati e un report conclusivo sono conservati negli archivi di JoinHEM. Il report sulla survey è disponibile al seguente URL:

http://www.joinhem.eu/en/results/collaboration-with-joinhem-stakeholders

Consultazione 4. Un report sul Focus Group è conservata negli archivi di JoinHEM.

Contatti e recapiti utili

Sarah Russo
Programme Coordinator
School of Economics, Management and Statistics - Piazza Scaravilli, 2 - 40126 Bologna (Italy)
E-mail: sarah.russo@unibo.it

Professor Daniele Fabbri
Academic Coordinator
Tel: (+39) 051 209 86 69
Fax: (+39) 051 209 80 40
E-mail: d.fabbri@unibo.it

Tutor HEM
Giovanni Oliva ems.bo.tutorhem@unibo.it

School of Economics - University of Bologna

P.zza Scaravilli, 2 - Bologna (Italy)

Web site