Laurea in Economia, mercati e istituzioni

Scheda del corso

Tipo di laurea Laurea
Anno Accademico 2017/2018
Ordinamento D.M. 270
Codice 8038
Classe di corso L-33 - SCIENZE ECONOMICHE
Anni Attivi I, II e III anno
Modalità di erogazione della didattica Convenzionale
Tipo di accesso Numero chiuso
Sede didattica Bologna
Coordinatore del corso Stefano Toso
Docenti Elenco dei docenti
Lingua Italiano

Requisiti di accesso e verifica delle conoscenze/preparazione


Requisiti per l'accesso al corso
Requisito di accesso e loro verifica
Per essere ammessi al corso di laurea in Economia, mercati e istituzioni è necessario il possesso di Diploma di scuola media superiore di durata quinquennale o altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo, nonché di Diploma di scuola media superiore di durata quadriennale e del relativo anno integrativo o, ove non più attivo, del debito formativo assegnato.
Per l'accesso al corso di laurea in Economia, mercati e istituzioni si richiedono i seguenti requisiti:
- conoscenza della lingua italiana
- conoscenze di cultura generale
- competenze logico-matematiche
Il Corso di Laurea adotta un numero programmato di studenti in relazione alle risorse disponibili. Il numero di studenti iscrivibili e le modalità di svolgimento della selezione saranno resi pubblici ogni anno con il relativo bando di concorso.
Tutti gli studenti debbono sostenere una prova di verifica delle conoscenze richieste per l'accesso al Corso di laurea che avverrà contestualmente alla prova di selezione per l'accesso a numero programmato. Le modalità di svolgimento della prova di verifica saranno definite con proposta del Consiglio di Corso di Laurea, delibera di approvazione del Consiglio della Scuola di Economia, Management e Statistica e rese note tramite pubblicazione sul Portale di Ateneo.
La prova per la verifica delle conoscenze richieste per l'accesso al Corso di laurea si intende superata qualora lo studente ottenga un punteggio pari o superiore ad un minimo fissato nel bando di iscrizione.

Obblighi formativi aggiuntivi e loro verifica
L'esito negativo della prova di verifica delle conoscenze comporta l'attribuzione di un obbligo formativo aggiuntivo consistente nella frequenza del corso di allineamento di matematica o di altre attività eventualmente attivate allo scopo.
L'obbligo formativo aggiuntivo verrà assolto con il superamento dell'esame di Matematica entro il termine fissato dagli Organi Accademici.
Gli studenti che non riescono ad assolvere l'obbligo formativo aggiuntivo entro il termine suddetto possono iscriversi, nell'anno accademico successivo, al I anno di corso come ripetenti, con il dovere di assolvere l'obbligo formativo aggiuntivo.

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo

L'obiettivo formativo specifico del corso di studi è di fornire gli strumenti necessari a interpretare i fenomeni economici attraverso la conoscenza delle teorie, delle tecniche di analisi quantitativa e dei riferimenti istituzionali più aggiornati. A questo fine il corso offre agli studenti una formazione ad ampio spettro che coprirà, accanto a un nucleo consistente di discipline economiche e di strumenti quantitativi, gli aspetti metodologici essenziali di discipline giuridiche, storiche e politico-sociali.
Nell'ambito delle discipline economiche, che hanno il peso preponderante, il corso fornisce gli strumenti teorici e analitici per capire il funzionamento dei mercati, delle imprese e delle istituzioni finanziarie, il ruolo del settore pubblico nell'economia così come il ruolo della politica economica e la sua influenza sulle scelte degli operatori e sul sistema economico.
Uno spazio apprezzabile viene dedicato all'apprendimento degli strumenti metodologici necessari per l'analisi quantitativa dei fenomeni economici, ponendo l'accento non solo sul tema della misura, ma anche sulle tecniche di previsione economica da utilizzare come supporto alle decisioni delle imprese e degli operatori finanziari.
Lo studente dispone poi di opzioni di scelta, che gli consentono di approfondire le competenze giuridiche e storico-politologiche, così come temi specifici di economia internazionale, economia monetaria, economia ambientale, economia del lavoro.

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: ECONOMICA
Il laureato:
- possiede conoscenze teoriche di base nel campo della micro e della macroeconomia,
- possiede gli strumenti teorici e metodologici per l’analisi e la comprensione del ruolo economico della Pubblica Amministrazione, del comportamento delle imprese nelle diverse forme di mercato, degli aspetti internazionali del funzionamento del sistema economico
- possiede gli strumenti teorici e metodologici per la comprensione del funzionamento delle istituzioni e dei mercati monetari e finanziari, la regolamentazione del sistema finanziario, gli elementi teorici che ne motivano la ragion d'essere e i criteri generali che ne ispirano l'articolazione nei diversi contesti istituzionali conosce gli strumenti essenziali per l’analisi e la redazione dei bilanci aziendali.

AREA DI APPRENDIMENTO: QUANTITATIVA
Il laureato:
- possiede gli strumenti matematici necessari alla comprensione dei modelli economici e finanziari
- conosce gli strumenti e metodi di base per lo studio quantitativo dei fenomeni economici
- conosce le tecniche quantitative per la previsione di breve- medio periodo delle variabili economiche.

AREA DI APPRENDIMENTO: GIURIDICA
Il laureato:
- conosce le nozioni base su Stato e diritto, sulla Costituzione, sui rapporti tra l'ordinamento interno e quello sopranazionale, sui diritti fondamentali, sull'organizzazione dei pubblici poteri
- possiede le conoscenze di base del diritto privato e comprende il ruolo del diritto privato come strumento regolatore dell'attività degli operatori economici
- comprende i principi fondamentali della disciplina in materia di impresa, società di persone, società di capitali, cooperative e titoli di credito.

AREA DI APPRENDIMENTO: INTERDISCIPLINARE
Il laureato:
- possiede le conoscenze essenziali relative alle caratteristiche e al funzionamento dei principali sistemi politici democratici
- conosce gli strumenti teorici e analitici di base per lo studio e la comprensione dei fenomeni organizzativi
- possiede una buona conoscenza della lingua inglese sia parlata sia scritta
- possiede gli strumenti di analisi dei diversi modelli di sviluppo economico-sociale.


CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: ECONOMICA
Il laureato:
- è in grado di mettere in rapporto tra loro i fenomeni micro e macroeconomici
- sa utilizzare gli strumenti interpretativi dell’economia per analizzare il comportamento degli operatori ecopnomici
- sa analizzare il disegno degli interventi della politica economica e i loro effetti sul sistema economico.

AREA DI APPRENDIMENTO: QUANTITATIVA
Il laureato:
- è in grado di interpretare e valutare criticamente le informazioni di natura statistica
- possiede le competenze specifiche per la produzione ed elaborazione autonoma di dati statistici
- sa utilizzare un software econometrico
- sa applicare test per la verifica empirica di ipotesi teoriche
- è in grado di selezionare i modelli più adeguati per effettuare previsioni di breve periodo di una qualsiasi variabili economica.

AREA DI APPRENDIMENTO: GIURIDICA
Il laureato:
- sa inquadrare giuridicamente i principali fenomeni politici ed economici, soprattutto su scala nazionale, regionale e locale;
- è in grado di valorizzare il ruolo delle regole di diritto comune come componente della dinamica delle relazioni economiche
- sa valutare il ruolo del contesto giuridico sui fenomeni economici.

AREA DI APPRENDIMENTO: INTERDISCIPLINARE
Il laureato:
- è grado di comprendere e interpretare le dinamiche e la rilevanza della politica per il funzionamento dei sistemi economici
- sa analizzare le principali organizzazioni e i contesti economici e politico-istituzionali in cui esse operano
- è in grado di analizzare criticamente le fonti
- sa inquadrare i fenomeni economici in una prospettiva storica.


AUTONOMIA DI GIUDIZIO (MAKING JUDGEMENTS)

Il laureato:
è in grado di reperire dati e informazioni per elaborare istruttorie nell'ambito di processi decisionali di natura economica, è in grado di sviluppare specifiche forme di ragionamento e di analisi attraverso l'utilizzo della modellistica logico/matematico quantitativa.

L'autonomia di giudizio viene sviluppata attraverso uno studio critico di testi, e documenti e nella preparazione della prova finale. Il raggiungimento di tali abilità avviene, al pari di tutte le altre abilità, formulando opportunamente il contenuto e le modalità di svolgimento degli esami (scritti e orali) e nell'ambito della preparazione della prova finale.
Strumenti didattici privilegiati sono le attività seminariali e di laboratorio, il lavoro di preparazione dell’elaborato per la prova finale.


ABILITÀ COMUNICATIVE (COMMUNICATION SKILLS)

Il laureato:
possiede una conoscenza della lingua inglese, sia parlata sia scritta, adeguata al proprio ambito di competenze, è in grado di redigere relazioni scritte e rapporti di lavoro sulle analisi effettuate.

Le abilità comunicative scritte ed orali sono sviluppate nell'ambito degli esami, della prova finale e della discussione della medesima. Il raggiungimento di tali abilità avviene, al pari di tutte le altre abilità, formulando opportunamente il contenuto e le modalità di svolgimento degli esami (scritti e orali) e nell'ambito della preparazione della prova finale.
Strumenti didattici privilegiati sono gli elaborati personali previsti in alcuni insegnamenti e la loro discussione all’interno delle lezioni.

La lingua inglese e un'eventuale seconda lingua a scelta dello studente vengono apprese e verificate tramite specifici insegnamenti, e le relative prove di verifica. Il corso di lingua inglese, per il quale sono previsti 12 CFU, viene impartito (al pari dei corsi opzionali della seconda lingua) attraverso le lezioni frontali e la partecipazione attiva dello studente ad attività laboratoriali, e la verifica delle conoscenze avviene attraverso una prova propedeutica di grammatica e abilità linguistica, e attraverso una prova conclusiva di contenuto su tematiche politico-sociali.
Al termine del corso dispone di conoscenza di base attiva e passiva della lingua inglese
- sa leggere, prendere appunti, seguire una discussione in lingua inglese,
- sa affrontare il linguaggio specialistico di tipo politico e mediatico nelle culture di lingua inglese.


CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO (LEARNING SKILLS)

Il laureato:
- sa individuare autonomamente gli strumenti per aggiornare e approfondire le proprie competenze
- ha imparato a costruire argomenti rigorosi attraverso strumenti formali per sviluppare il ragionamento economico
- è in grado di usare lo strumento dell'astrazione per mettere a fuoco gli aspetti essenziali di un problema economico.
Le capacità di apprendimento sono conseguite nel percorso di studio nel suo complesso. Esse consentono agli studenti dotati di intraprendere studi di livello superiore (laurea magistrale, master di primo livello). Il raggiungimento di tali abilità avviene, al pari di tutte le altre abilità, formulando opportunamente il contenuto e le modalità di svolgimento degli esami (scritti e orali) e nell'ambito della preparazione della prova finale.

Attività tirocinio

Gli studenti del corso possono attivare, se inserito nel piano di studi e nel periodo previsto dal corso, un tirocinio curriculare presso aziende, enti o studi professionali convenzionati con l'Ateneo in Italia o all'estero. Per coloro che svolgono o hanno svolto un'attività lavorativa è possibile fare una richiesta perché venga riconosciuta come tirocinio.

Per tutte le informazioni specifiche, è possibile consultare la pagina “Tirocinio Curriculare” presente nella sezione Studiare e/o contattare l'Ufficio Tirocini:

UfficioTirocini Bologna

USD Area Sociale

Piazza Scaravilli 2 40126 Bologna

ems.bo.serviziotirocini@unibo.it

Telefono

+39 051.2098138*

Orari

Lun, merc, ven 9-11/ Mart e Merc 14:30 -15:30 (solo su appuntamento).


*Sportello telefonico dal lunedì al venerdì 9.00-11.00



Mobilità internazionale

Sono disponibili scambi internazionali tramite accordi con diverse Università nell'ambito del programma Erasmus e altre convenzioni.

Per informazione e orientamento sulle opportunità offerte dalla Scuola potete rivolgervi all' Ufficio Relazioni Internazionali, Piazza Scaravilli 2, Bologna.

Prova finale

Modalità di svolgimento della prova finale
La prova finale consiste in un colloquio e/o nella stesura di una breve relazione scritta su un argomento relativo agli ambiti disciplinari previsti dal piano di studio.
Pur non richiedendo contributi originali, la prova dovrà esprimere padronanza degli strumenti metodologici e teorici acquisiti durante il corso, nonché la capacità di effettuare una ricerca bibliografica e di individuare correttamente le fonti per l'accesso a dati empirici.
La prova può consistere, previa autorizzazione del corso di studi, in un rapporto conclusivo relativo all'attività di tirocinio. Tale rapporto deve mettere in relazione l'attività svolta con gli strumenti di analisi acquisiti durante il corso.

Accesso a ulteriori studi

Dà accesso agli studi di secondo ciclo - laurea magistrale e master universitario di primo livello.

Sbocchi occupazionali

PROFILO PROFESSIONALE:
Operatore con competenze economiche e finanziarie

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
La figura professionale è quella di economista applicato che dispone degli strumenti necessari per:
- svolgere ruoli attivi nei processi decisionali di carattere economico o che abbiano ripercussioni di natura economica
- collaborare a progetti e attività che richiedono analisi delle dinamiche dei mercati,
- collaborare ad attività di analisi dei dati finanziari,
- collaborare alla programmazione delle risorse e analisi della qualità.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
- capacità di analisi quantitativa dei dati
- capacità di misurarsi con competenze in campi disciplinari affini
-capacità di interagire in contesti culturali e professionali diversi
-capacità di organizzazione autonoma dei processi lavorativi.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
- imprese
- società di consulenza e di servizi
- organizzazioni di categoria
- istituti finanziari e creditizi
- enti pubblici organizzazioni non-profit.


Parere delle parti sociali

Per visionare le consultazioni con le parti sociali che il Corso di Studio ha effettuato dall' a.a. di prima istituzione sino ad oggi, si rimanda alla lettura dei rispettivi quadri nelle schede complete SUA-CdS, pubblicate sul sito Universitaly ( http://www.universitaly.it/)



Contatti e recapiti utili

Per contattare il tutor:

ems.bo.tutoremi@unibo.it

Account skype: tutoremi

Orario di ricevimento:

su appuntamento da concordare via email, presso l'auletta tutor del DSE nella sede di Strada Maggiore, 45