Laurea in Economics and finance

Scheda del corso

Tipo di laurea Laurea
Anno Accademico 2017/2018
Ordinamento D.M. 270
Codice 8835
Classe di corso L-33 - SCIENZE ECONOMICHE
Anni Attivi

I Anno, II Anno, III Anno


Modalità di erogazione della didattica Convenzionale
Tipo di accesso Numero chiuso
Sede didattica Bologna
Tipologia Corso interamente internazionale
Coordinatore del corso Giacomo Calzolari
Docenti Elenco dei docenti
Lingua Inglese

Requisiti di accesso e verifica delle conoscenze/preparazione


Requisiti d'accesso
Per essere ammessi al Corso di laurea è necessario il possesso di Diploma di scuola media superiore di durata quinquennale o altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo, nonché di Diploma di scuola media superiore di durata quadriennale e del relativo anno integrativo o, ove non più attivo, del debito formativo assegnato.

Numero programmato
Il Corso di Laurea adotta un numero programmato di studenti in relazione alle risorse disponibili. Il numero di studenti iscrivibili e le modalità di svolgimento della selezione, che potrà avvenire anche sulla base di test accreditati a livello nazionale ed internazionale, saranno resi pubblici ogni anno con il relativo bando di concorso.

Conoscenze richieste
E' necessario il possesso delle seguenti conoscenze:
- Matematiche di base e ragionamento logico
- Lingua inglese (livello minimo B2)

Verifica delle conoscenze
Le verifica delle conoscenze richieste per l'accesso al Corso di laurea avverrà secondo le modalità determinate annualmente nel bando di ammissione.
Tutti gli studenti devono sostenere una prova di verifica delle conoscenze richieste per l'accesso al Corso di laurea che avverrà contestualmente alla prova di selezione per l'accesso a numero programmato.
Tali conoscenze sono verificate mediante la definizione di una votazione minima nel test di accesso al corso a numero programmato che ha la sola finalità di verificare le conoscenze richieste per l'accesso.
Agli studenti ammessi al corso con una votazione inferiore alla prefissata votazione minima, verrà assegnato un obbligo formativo aggiuntivo (OFA).

Obblighi formativi aggiuntivi
L'esito negativo della prova di verifica delle conoscenze comporta l'attribuzione di un obbligo formativo aggiuntivo (OFA) consistente nella frequenza del corso di allineamento di matematica o di altre attività eventualmente attivate allo scopo.
La verifica dell'assolvimento dell'obbligo formativo aggiuntivo avviene con il superamento dell'esame di Calculus and linear algebra entro il termine fissato dagli Organi Accademici.
Gli studenti che non riescono ad assolvere l'obbligo formativo aggiuntivo entro il termine suddetto possono iscriversi, nell'anno accademico successivo, al I anno di corso come ripetenti, con il dovere di assolvere l'obbligo formativo aggiuntivo.
Lo studente, al quale viene riconosciuto l'esame di Calculus and linear algebra è esonerato dalla verifica dell'assolvimento dell'OFA.

Accertamento delle conoscenze e competenze linguistiche
Per l'accesso al corso di studio è previsto l'accertamento delle conoscenze e competenze nella lingua inglese. Il livello minimo richiesto è il B2. Le modalità di accertamento della lingua inglese saranno rese note annualmente attraverso il bando di concorso e potranno indicare un livello superiore a quello minimo richiesto.

Obiettivi formativi specifici del corso e descrizione del percorso formativo

Il Corso di laurea in Economia e Finanza mira a fornire allo studente una solida formazione, conforme ai più elevati standard europei e internazionali, finalizzata alla comprensione del funzionamento dei moderni sistemi economici e finanziari.

Il percorso formativo e' strutturato in un biennio di formazione economica di base, e in un terzo anno a piu' marcata caratterizzazione economico-finanziaria. Sia al secondo sia al terzo anno lo studente puo' scegliere da un menù di corsi di area economic, di Aree di apprendimento del biennio: economica e storico-economica, aziendale, giuridica, statistico- matematica. Aree di apprendimento del terzo anno: economica (specifici sottocampi), econometrica, economico- finanziaria.

Il laureato ha una preparazione adeguata a svolgere le funzioni di analista economico e finanziario junior e alla frequenza di corsi di laurea magistrale in economia e finanza.

Risultati di apprendimento attesi

CONOSCENZA E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: ECONOMICA E STORICO ECONOMICA
Il laureato:
conosce i fondamenti dell'agire economico di individui ed organizzazioni e la loro interazione in un'economia di mercato, in prospettiva sia teorica sia storico-istituzionale.
Lo strumento didattico privilegiato per lo sviluppo di tali conoscenze sono le lezioni frontali, sostenute da un'ampia e mirata attività di tutoraggio e associate alla modalità di verifica classica del colloquio orale e/o dell'elaborato scritto.

AREA DI APPRENDIMENTO: AZIENDALE
Il laureato:

  • conosce i fondamenti dell'economia aziendale e dei bilanci aziendali;
  • comprende il ruolo dell'intermediazione finanziaria per la dinamica aziendale;
  • conosce gli strumenti finanziari disponibili a un'azienda;
  • conosce i fondamenti teorici ed applicati della finanza aziendale.

Lo strumento didattico privilegiato per lo sviluppo di tali conoscenze sono le lezioni, sostenute da un'ampia e mirata attività di tutoraggio e associate alla modalità di verifica classica del colloquio orale e/o dell'elaborato scritto.

AREA DI APPRENDIMENTO: GIURIDICA
Il laureato conosce i fondamenti del diritto pubblico, privato e commerciale anche in un contesto comparato internazionale.
Lo strumento didattico privilegiato per lo sviluppo di tali conoscenze sono le lezioni, sostenute da un'ampia e mirata attività di tutoraggio e associate alla modalità di verifica classica del colloquio orale e/o dell'elaborato scritto.

AREA DI APPRENDIMENTO: STATISTICO-MATEMATICA ED ECONOMETRICA
Il laureato conosce i fondamenti della statistica e dell'econometria, sia nei loro aspetti matematici sia nelle applicazioni.
Lo strumento didattico privilegiato per lo sviluppo di tali conoscenze sono le lezioni, sostenute da un'ampia e mirata attività di tutoraggio e associate alla modalità di verifica classica del colloquio orale e/o dell'elaborato scritto.

AREA DI APPRENDIMENTO: ECONOMICO-FINANZIARIA
Il laureato conosce i fondamenti degli strumenti finanziari, del funzionamento dei mercati finanziari, della gestione finanziaria.
Lo strumento didattico privilegiato per lo sviluppo di tali conoscenze sono le lezioni frontali, sostenute da un'ampia e mirata attività di tutoraggio e associate alla modalità di verifica classica del colloquio orale e/o dell'elaborato scritto.


CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE:

AREA DI APPRENDIMENTO: ECONOMICA E STORICO ECONOMICA
Il laureato:
sa applicare i fondamenti dell'agire economico di individui ed organizzazioni e la loro interazione in un'economia di mercato alla comprensione degli eventi economici nazionali e internazionali, in prospettiva sia teorica sia storico-istituzionale.
L'impostazione didattica prevede che la formazione teorica sia accompagnata da esempi, applicazioni, verifiche e lavori individuali o di gruppo che sollecitino la partecipazione attiva, l'attitudine propositiva, la capacità di elaborazione autonoma e di comunicazione dei risultati del lavoro svolto.
La parte di approfondimento ed elaborazione delle conoscenze demandata allo studio personale dello studente assume, a questo proposito, una rilevanza notevole. È infatti tramite una congrua rielaborazione personale delle informazioni acquisite durante le ore di lezione che lo studente misura concretamente quale sia il livello di padronanza delle conoscenze verificate nelle prove orali e/o scritte.

AREA DI APPRENDIMENTO: AZIENDALE
Il laureato:

  • sa leggere e comprendere un bilancio;
  • sa valutare la situazione finanziaria di un'azienda;
  • sa valutare gli strumenti finanziari a disposizione di un'azienda.

L'impostazione didattica comune a tutti gli insegnamenti prevede che la formazione teorica sia accompagnata da esempi, applicazioni, verifiche e lavori individuali o di gruppo che sollecitino la partecipazione attiva, l'attitudine propositiva, la capacità di elaborazione autonoma e di comunicazione dei risultati del lavoro svolto. La parte di approfondimento ed elaborazione delle conoscenze demandata allo studio personale dello studente assume, a questo proposito, una rilevanza notevole. È infatti tramite una congrua rielaborazione personale delle informazioni acquisite durante le ore di lezione che lo studente misura concretamente quale sia il livello di padronanza delle conoscenze verificate nelle prove orali e/o scritte.

AREA DI APPRENDIMENTO: GIURIDICA
Il laureato sa interpretare i fenomeni economici all'interno di un contesto giuridico, in particolare un contesto contrattuale.
L'impostazione didattica comune a tutti gli insegnamenti prevede che la formazione teorica sia accompagnata da esempi, applicazioni, verifiche e lavori individuali o di gruppo che sollecitino la partecipazione attiva, l'attitudine propositiva, la capacità di elaborazione autonoma e di comunicazione dei risultati del lavoro svolto. La parte di approfondimento ed elaborazione delle conoscenze demandata allo studio personale dello studente assume, a questo proposito, una rilevanza notevole. È infatti tramite una congrua rielaborazione personale delle informazioni acquisite durante le ore di lezione che lo studente misura concretamente quale sia il livello di padronanza delle conoscenze verificate nelle prove orali e/o scritte.

AREA DI APPRENDIMENTO: STATISTICO-MATEMATICA ED ECONOMETRICA
Il laureato sa svolgere in autonomia analisi empiriche di base (prevalentemente descrittive) dei fenomeni socioeconomici e finanziari.
L'impostazione didattica comune a tutti gli insegnamenti prevede che la formazione teorica sia accompagnata da esempi, applicazioni, verifiche e lavori individuali o di gruppo che sollecitino la partecipazione attiva, l'attitudine propositiva, la capacità di elaborazione autonoma e di comunicazione dei risultati del lavoro svolto. La parte di approfondimento ed elaborazione delle conoscenze demandata allo studio personale dello studente assume, a questo proposito, una rilevanza notevole. È infatti tramite una congrua rielaborazione personale delle informazioni acquisite durante le ore di lezione che lo studente misura concretamente quale sia il livello di padronanza delle conoscenze verificate nelle prove orali e/o scritte. Accanto allo studio personale, assumono notevole importanza anche le attività di laboratorio eseguite in gruppo e le esercitazioni svolte in aula.

AREA DI APPRENDIMENTO: ECONOMICO-FINANZIARIA
Il laureato sa applicare i fondamenti degli strumenti finanziari, del funzionamento dei mercati finanziari e della gestione finanziaria alla comprensione dei fenomeni finanziari nazionali e internazionali, e alla comprensione delle dinamiche finanziarie di un'azienda.
L'impostazione didattica comune a tutti gli insegnamenti prevede che la formazione teorica sia accompagnata da esempi, applicazioni, verifiche e lavori individuali o di gruppo che sollecitino la partecipazione attiva, l'attitudine propositiva, la capacità di elaborazione autonoma e di comunicazione dei risultati del lavoro svolto. La parte di approfondimento ed elaborazione delle conoscenze demandata allo studio personale dello studente assume, a questo proposito, una rilevanza notevole. È infatti tramite una congrua rielaborazione personale delle informazioni acquisite durante le ore di lezione che lo studente misura concretamente quale sia il livello di padronanza delle conoscenze verificate nelle prove orali e/o scritte.


AUTONOMIA DI GIUDIZIO (MAKING JUDGEMENTS)

Il laureato:
- ha la capacità di analisi del quadro economico, considerando le cause e i sintomi del processo economico di globalizzazione dal punto di vista dei mercati finanziari;
è in grado di individuare, comprendere ed interpretare la normativa e la giurisprudenza nei principali settori del diritto rilevanti per l'attività economica;
- è in grado di raccogliere e selezionare dati e informazioni a supporto di analisi ed esprimere pareri sui contesti specifici.


ABILITÀ COMUNICATIVE (COMMUNICATION SKILLS)

Il laureato:
- è in grado di esporre contenuti, informazioni e idee relative al proprio campo di studi utilizzando adeguate forme comunicative a seconda degli interlocutori;
- ha una conoscenza di livello C2 della lingua inglese in particolare del linguaggio relativo alle materie economiche.
Potranno essere previste sia l'acquisizione delle quattro abilità linguistiche (lettura, scrittura, ascolto, e dialogo) sia la frequenza vincolata delle lezioni, secondo criteri che verranno specificati in itinere dal corso di studi, in coerenza alle prescrizioni degli Organi accademici.


CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO (LEARNING SKILLS)

Il laureato è in grado di applicare i metodi e gli strumenti di apprendimento sviluppati per aggiornare e approfondire i contenuti studiati, anche in contesti professionali, e per intraprendere studi successivi con un alto grado di autonomia.
Le capacità di apprendimento sono conseguite nel percorso di studio nel suo complesso, con riguardo in particolare allo studio individuale previsto per le singole attività formative (inclusa l'eventuale preparazione di progetti individuali).


Prova finale

La prova finale consiste nella preparazione di un elaborato scritto in lingua inglese, con successiva discussione pubblica in lingua inglese. E' preferibile che lo studente svolga il lavoro sotto la supervisione di un docente.
Lo studente dovrà trasmettere l'elaborato al docente supervisore e alla segreteria didattica.
L'elaborato deve essere discusso pubblicamente nel corso di una seduta della Commissione formata e nominata secondo quanto disposto dall'art. 19 del Regolamento didattico d'Ateneo.

Accesso a ulteriori studi

The Bachelor's Degree in Economics and Finance gives access to second cycle studies: Laurea Magistrale (Master's Degrees) and Master Universitari (Professional Masters Programmes – what is this?)

Sbocchi occupazionali

PROFILO PROFESSIONALE:
Analista economico e finanziario di base

FUNZIONE IN UN CONTESTO DI LAVORO:
Il corso mira a formare figure professionali in grado di svolgere le funzioni di analista economico e finanziario di base, a preparare al giornalismo economico e alla frequenza di corsi di laurea magistrale nelle aree economica, finanziaria e manageriale.

L'analista economico e finanziario di base svolge, in posizione di lavoro autonomo o dipendente, funzioni di analisi e consulenza economico-finanziaria per soggetti pubblici e privati.
- presta consulenze di natura finanziaria per la messa a punto di piani di investimento e finanziamento;
- controlla la situazione patrimoniale e finanziaria dell'azienda, fra cui l'impiego della liquidità;
- raccoglie le informazioni sul bilancio aziendale e stima i valori mobiliari (azioni e altri titoli);
- cura i rapporti con gli istituti di credito;
- analizza i bilanci societari al fine di dare raccomandazioni in merito a singole società (buy/sell, long/short);
- analizza dati per individuare relazioni statisticamente significative e stabili fra variabili aziendali fondamentali (size, book-to-market) e variabili macro;
- analizza accuratamente i rischi delle attività finanziarie;
- ottimizza portafogli di titoli da un punto di vista di rischio/rendimento;
- consiglia i traders,nelle operazioni (buy/sell, long/short) o svolge anche la funzione di trader;
- documenta e spiega in modo competente e specializzato sia a un pubblico specialista sia a un pubblico non specialista fatti di rilevanza economico-finanziaria.

COMPETENZE ASSOCIATE ALLA FUNZIONE:
Capacità di comprendere i fondamenti dell'agire economico di individui ed organizzazioni e la loro interazione in un'economia di mercato.
Capacità di comprendere il funzionamento dei mercati finanziari.
Capacità di analisi logico-teorica di base dei fenomeni socioeconomici e finanziari.
Capacità di analisi empirica di base dei fenomeni socioeconomici e finanziari.

SBOCCHI OCCUPAZIONALI:
Banche
Compagnie di assicurazione
Società di consulenza
Giornalismo economico-finanziario
Enti di ricerca sociale, economica e finanziaria
Imprese con rilevante gestione finanziaria
Imprese attive nei mercati internazionali
Amministrazioni pubbliche


Parere delle parti sociali

Per visionare le consultazioni con le parti sociali che il Corso di Studio ha effettuato dall' a.a. di prima istituzione sino ad oggi, si rimanda alla lettura dei rispettivi quadri nelle schede complete SUA-CdS, pubblicate sul sito Universitaly ( http://www.universitaly.it/)



Contatti e recapiti utili

· Programme Director: prof. Giacomo Calzolari (giacomo.calzolari@unibo.it)

· Programme Tutor: ems.bo.tutorclef@unibo.it

· Programme Administrative Coordinator: Isabella Notarnicola (isabella.notarnicola@unibo.it)

Staff is available to meet students by appointment

Other offices and contacts (fees, immigration, enrolment, study-abroad, etc.)